Infarto: nelle donne è conseguen…

Le giovani donne most…

Epatite C: gli esperti consiglia…

Trattare tutti i pazienti…

L'occhio della donna ha le pupil…

Un nuovo studio dell'Univ…

TBC e malattie autoimmuni: scope…

Pubblicato sulla rivi…

Virus Ebola: due farmaci per com…

Medicinali “biologici” us…

L’equivalenza terapeutica tra or…

L’AIFA ha chiarito al di …

Sclerosi multipla: il 30 Maggio …

In occasione della XV Set…

Tessuto del fegato ottenuto "sta…

Si avvicina la produ…

Nuovo pancreas nell'intestino de…

Creare un 'nuovo pancreas…

Tumori: statine possono rallenta…

Le statine, noti farmaci …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Isolato il gene responsabile di una comune malattia congenita

Scoperto da ricercatori della Facolta’ di Medicina e chirurgia dell’Universita’ Cattolica di Roma il gene responsabile di una malattia congenita chiamata ”sindrome da delezione 17q21.31”, tra le piu’ comuni patologie di natura genetica. Si tratta del risultato messo a segno dall’e’quipe di Marcella Zollino, professore associato presso l’Istituto di Genetica medica dell’Universita’ Cattolica, e pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature Genetics.

Il gene responsabile si chiama ”KANSL1” e produce una proteina importante nella regolazione dell’attivita’ di altri geni. Se la proteina KANSL1 e’ in quantita’ dimezzata rispetto al normale, come conseguenza della perdita completa del gene o di una mutazione a suo carico, a cascata risulta deregolata l’attivita’ di molti altri geni importanti per lo sviluppo, portando alla sindrome.


Questa e’ caratterizzata da ritardo dello sviluppo psicomotorio, ritardo di crescita nell’eta’ infantile, tipiche caratteristiche facciali e possibili difetti e disturbi aggiuntivi, quali epilessia, cardiopatie congenite, e difetti del sistema nervoso centrale.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi