Nuova SARS: molecola impedisce l…

Alcuni scienziati della F…

Sindrome premestruale, il proble…

Alla base della sindrome …

"L'ho già visto!" - Scienziati s…

Il suono di una voce che …

Cancro al fegato: vaccino vaiolo…

- Un farmaco ottenuto d…

Schizofrenia: farmaco sperimenta…

Un farmaco antitumorale s…

Nei mancini il rischio psicosi è…

Una brutta notizia per i …

Cancro al fegato: sperimentata u…

Bloccare il nutrimento al…

Sclerosi Multipla e CCSVI: al vi…

È partito anche a Reggio …

SLA: nuovi studi sul gene FUS, e…

Gli aggregati proteici ti…

Dal CHMP una misura di cautela …

Roma, 26 gennaio 2015 - I…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

HPV: individuate le cellule infettate da cui parte il tumore alla cervice

Individuate le cellule che causano il cancro alla cervice uterina dopo essere state infettate dal papillomavirus. I ricercatori dell’Harvard Medical School hanno pubblicato lo studio sulla rivista ‘ roceedings of the National Academy of Sciences’.

Si tratta di un gruppo di cellule localizzato ein una regione di transizione fra l’utero e la vagina conosciuta come “giunzione squamo colonnare”. Secondo gli scienziati, queste cellule sarebbero responsabili di quasi tutti i casi ci cancro alla cervice.

In piu’, una volta rimosse sembrano non essere in grado di rigenerarsi, il che potrebbe aprire la strada a potenziali nuove terapie. Il papillomavirus (Hpv) attacca queste cellule, che tendono subito a diventare cancerogene a differenza delle altre. Si tratterebbe di una popolazione di cellule che rappresenta un residuo dell’embriogenesi, cioe’ del passaggio da feto a embrione. Queste cellule, una volta esaurita questa fase, dovrebbero sparire ma un piccolo numero di esse resiste: quelle che risiedono nella giunzione squamo colonnare sembrerebbero essere responsabili del cancro alla cervice dovuto al papillomavirus. (AGI) .

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi