A.I.D.A: cresce la domanda per d…

Il professionista del ben…

Riserva ovarica e gene guardiano…

La sovraespressione del…

Dengue: la malattia tropicale pi…

La febbre Dengue e' la ma…

Diabete: scoperti altri 10 nuovi…

Dieci nuove aree del Dna …

Il caffè assunto anche molte ore…

Secondo un nuovo studio i…

Giornata Nazionale SLA: La Socie…

Roma, 15 settembre 2016 -…

Come la mente crea mappature mul…

Un team di ricercatori no…

Tumore al seno: quando il ruolo …

Un nuovo studio condotto…

Tumori: Tra le prime cause raggi…

Le polveri di legno e i r…

In memoria di Steve Jobs: Creder…

"Nessuno vuole morire. An…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

HPV: individuate le cellule infettate da cui parte il tumore alla cervice

Individuate le cellule che causano il cancro alla cervice uterina dopo essere state infettate dal papillomavirus. I ricercatori dell’Harvard Medical School hanno pubblicato lo studio sulla rivista ‘ roceedings of the National Academy of Sciences’.

Si tratta di un gruppo di cellule localizzato ein una regione di transizione fra l’utero e la vagina conosciuta come “giunzione squamo colonnare”. Secondo gli scienziati, queste cellule sarebbero responsabili di quasi tutti i casi ci cancro alla cervice.

In piu’, una volta rimosse sembrano non essere in grado di rigenerarsi, il che potrebbe aprire la strada a potenziali nuove terapie. Il papillomavirus (Hpv) attacca queste cellule, che tendono subito a diventare cancerogene a differenza delle altre. Si tratterebbe di una popolazione di cellule che rappresenta un residuo dell’embriogenesi, cioe’ del passaggio da feto a embrione. Queste cellule, una volta esaurita questa fase, dovrebbero sparire ma un piccolo numero di esse resiste: quelle che risiedono nella giunzione squamo colonnare sembrerebbero essere responsabili del cancro alla cervice dovuto al papillomavirus. (AGI) .

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi