La crisi occupazionale rende ind…

Roma, 23 ottobre 2014- “E…

Alcol: sistema immunitario indeb…

[caption id="attachme…

[Assobiotech] I vaccini a DNA: u…

Dall'ingegneria genet…

Radiologia del terzo millennio: …

E' nata la radiologia del…

Il sole è pericolo per chi ha ta…

Spesso sottovalutato, il …

Stesso virus della passata stagi…

I SONDAGGI* DI WWW.OSSERV…

Fase sperimentale di un farmaco …

[caption id="attachment_5…

Genetica: sono i telomeri l'orac…

I telomeri possono effett…

Nobel 2014 Medicina e coniugi Mo…

I coniugi norvegesi Edvar…

Ictus: la gravidanza può essere …

I casi di ictus legato al…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Identificata una proteina che fa ricrescere i nervi danneggiati degli arti

– Identificata una proteina che fa ricrescere i nervi danneggiati degli arti. La scoperta potrebbe avere implicazioni per il recupero fisico dei pazienti che hanno i nervi periferici danneggiati. Questi nervi sono responsabili per il senso del tatto e guidano i muscoli che muovono gambe, braccia e piedi. A differenza dei nervi del midollo spinale, questi nervi possono ricrescere, se sono recisi, anche se finora non si era ben capito come. A quanto si legge su ‘Neuron’, gli scienziati hanno individuato una proteina, la leucine zipper kinase (Dlk), che da’ il via al processo di rigenerazione. Gli scienziati della Washington University in St Louis hanno mostrato che, nei modelli animali, la mancanza di questa proteina induceva la impossibilita’ di ricrescita dei nervi periferici. Studi di questo genere potrebbero essere anche utili a capire il processo di rigenerazione nel sistema nervoso centrale, dato che la Dlk potrebbe svolgere anche in questo caso una importante funzione di segnalazione.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!