TBC: al via il progetto europeo,…

Migliorare la tecnologia …

Attivazione neuroni con la sola …

E' possibile comandare gr…

Un enzima contro la dipendenza d…

[caption id="attachment_5…

Malaria: identificato marcatore …

Identificato un marcator…

Comportamenti aggressivi e livel…

Chi si mostra particolarm…

HPV: tre dosi di vaccino ancora …

Due dosi di vaccino contr…

HIV: tre nuovi anticorpi combatt…

[caption id="attachment_8…

Chemioterapia: aumenta l'efficac…

Interrompere il rifornime…

Lampade a basso consumo energeti…

Anche se utili all'ambien…

Lenti a contatto a viraggio di c…

[caption id="attachment_4…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ricostruita con le staminali una vena ad una bambina svedese

Chirurghi svedesi dell’University of Gothenburg e dello Shalgrenska University Hospital sono riusciti a ricostruire uno dei principali vasi sanguinei in una ragazzina di 10 anni a partire dalle sue cellule staminali. La piccola aveva un cattivo flusso sanguigno tra l’intestino e il fegato. I medici hanno utilizzato una vena da un donatore deceduto che e’ stata poi immersa nelle cellule staminali della bambina, provenienti dal suo midollo osseo.


Lo studio e’ stato pubblicato su ‘Lancet’. “Abbiamo utilizzato un processo noto come decellularizzazione, in cui le cellule del paziente originario vengono effettivamente lavate via tramite l’utilizzo di enzimi e detergenti”, hanno spiegato i medici, “questo consente di evitare il fenomeno del rigetto: rivestendo il tessuto di trapianto con le staminali della ragazzina siamo riusciti a renderlo identico a quello dell’organismo ospite.
Non solo la nuova vena aveva un flusso migliore, ma la qualita’ della vita per la ragazza e’ decisamente migliorata”, hanno concluso. (AGI) .

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x