“Young Against Pain”: 30, giovan…

Roma, 27 Marzo 2014 – Rap…

Melanoma: farmaco offre grandi s…

L’efficacia è risultata a…

Nanoparticelle magnetiche 'frigg…

'Friggere' le cellule tum…

Alzheimer: scoperto meccanismo u…

Identificato un percorso…

“L’HIV non mi riguarda”: 8 itali…

Presentati i risultati de…

Una tazzina extra di caffé al dì…

-Una tazza di caffe' in p…

I macachi, che solidarizzano nel…

La consolazione spontane…

DA APRILE TUTTA L’ITALIA CORRE C…

Fino a luglio saranno 26 …

Solo puntando su generici e bios…

Questo il messaggio cardi…

[Sanitanews] Universita' di Mode…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Staminali: ossa ottenute partendo da cellule del grasso

Cresciute ossa da cellule staminali provenienti dal grasso. La tecnica, sviluppata dal Technion Institute of Research in Israele, usa una scansione tridimensionale dell’osso che si intende rimpiazzare per costruire una sorta di ”impalcatura” di un materiale simile a gel che riproduca la forma dell’osso. Le cellule staminali mesenchimali, ossia quelle che hanno la capacita’ di svilupparsi in molti tipi di cellule, vengono prelevate dal grasso dei pazienti tramite liposuzione.


Una volta situate in un ”bioreattore”, che crea l’ambiente giusto che stimola il loro sviluppo in tessuto osseo, si assiste alla formazione di circa cinque centimetri di osso dopo solo un mese. I test condotti sugli animali hanno dato per ora risultati molto incoraggianti. ”C’e’ un grandissimo bisogno di ossa artificiali in seguito a incidenti: le ossa ottenute con questo sistema non vanno incontro a nessun rischio rigetto” ha spiegato Avinoam Kadouri, del Bonus BioGroup, societa’ partner del Technion Institute of Research.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi