Malattia da reflusso gastro esof…

Le cause, i meccanismi e …

Sindrome Charge: intervento chir…

Gli effetti della sindrom…

Vaccino: flop dovuto a 10 mutazi…

(ANSA)Il virus dell'influ…

La latenza del virus HIV viene s…

Un team di ricercatori de…

Fertilità maschile: un uomo su 4…

Un uomo su 4 nel mondo è …

Oncologia: la preoccupazione dei…

Aumentano gli oncologi it…

Incidenza tumori: ricerca shock,…

Ricerca shock pubblicata …

HPV HC2 e PAP test: insieme effi…

[caption id="attachment_7…

Mastectomia: immediata ricostruz…

[caption id="attachment_8…

Dall’FDA una lezione di concrete…

La normativa statunitense…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cannabis efficace contro diabete e colesterolo (?)

La cannabis potrebbe essere usata per nuovi trattamenti per i pazienti obesi a rischio di diabete e malattie cardiovascolari. Gli scienziati della University of Buckingham hanno infatti scoperto che due composti presenti nelle foglie della pianta possono aumentare la quantita’ di energia che il corpo brucia. I test condotti negli animali hanno gia’ mostrato che queste sostanze aiutano a trattare due tipi di diabete e riducono il colesterolo nel sangue e il grasso in organi chiave come il fegato.


Secondo gli scienziati, si potrebbero trattare pazienti che soffrono di sindrome metabolica in cui diabete, ipertensione e obesita’ si combinano a incrementare il rischio di malattie cardiache e ictus. I ricercatori hanno provato che la Thcv (tetraidrocannabivarina) e il cannabidiolo hanno un effetto di soppressione sull’appetito e un impatto sul livello di grasso nel corpo e della sua risposta all’insuilina, un ormone che controlla lo zucchero nel sangue. Inoltre, test nei topi hanno mostrato che aumenta la velocita’ del metabolismo, il che porta a un abbassamento del grasso nel fegato e a una riduzione del colesterolo nel sangue. Gli scienziati sperano che, a partire da queste due sostanze, si possano presto sviluppare farmaci per il trattamento di malattie legate all’obesita’ e al diabete di tipo 2.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi