Tumori della pelle: la Roche ric…

La Roche ha presentato al…

Fecondazione Eterologa: Raggiunt…

“Adesso è ufficiale. Sono…

Merck Serono: nuove sfide per la…

Roma, Italia, 02 apri…

Da Bergamo uno studio innovativo…

[caption id="attachment_7…

Allarme merenda, per 6 esperti s…

La merenda giusta per i b…

Lo stato di invecchiamento di un…

L’osservazione dello stat…

Scienziati mettono in guardia da…

Nuove scoperte fatte da u…

Gioco di donna: gli ormoni la re…

Stregato dall’ormone. Ecc…

Fumo in gravidanza: mina la futu…

Esporre il feto al fu…

Premio Nobel per la Chimica 2016…

Il riconoscimento ai tre …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Gravidanza extrauterina: primo indiziato il fumo

Fumare prima del concepimento aumenta il rischio di avere una gravidanza ectopica. Lo studio

Sono ancora molte le donne che fumano. E, aldilà del danno alla salute che questo può cagionare, si aggiunge la possibilità che chi ha il vizio e decide di avere un figlio possa incorrere in una gravidanza extrauterina – o ectopica.

Vi è dunque un legame tra il fumo e il rischio di gravidanza ectopica, fanno sapere i ricercatori del Medical Research Council (MRC) Centro per la salute riproduttiva di Edimburgo (Uk) nel presentare i risultati del loro studio al meeting annuale della Società Europea di Riproduzione Umana ed Embriologia (ESHRE) tenutosi a Istanbul.
Sebbene non si sappia con certezza il perché l’ambiente della tuba di Falloppio sia influenzato dal fumo e perché in questo caso l’embrione vada a impiantarsi proprio lì anziché nell’utero, quello che i ricercatori hanno appurato è che nelle donne che fumano prima del concepimento il rischio è significativamente maggiore rispetto alle donne che non fumano.

Le tube di Falloppio, lo ricordiamo sono una sorta di tubi, o condotti, che uniscono l’ovaio alla cavità uterina. Sono altresì note con il nome di Salpingi.
L’influenza del fumo sulle tube, nello studio, si è evidenziata con un’inibizione nella produzione di un gene chiamato BAD, che sarebbe il responsabile della possibile gravidanza extrauterina.
Questa azione è stata misurata in laboratorio esponendo le cellule della tuba alla cotinina – il noto sottoprodotto della nicotina. L’effetto della cotinina si è subito evidenziato con l’apoptosi (o morte indotta) delle cellule associate ai geni e la già citata riduzione della produzione del BAD.

Il dottor Andrew Horne, a capo dello studio, e i colleghi, hanno anche appurato una riduzione della presenza del BAD nelle donne fumatrici. Un fatto, questo, che ha serie implicazioni sulla buona riuscita della gravidanza: infatti quando il corpo della donna sti sta preparando all’impianto dell’embrione nell’utero, durante le fasi iniziali della gravidanza, si ha una produzione di geni BAD (e correlati) con la relativa trasposizione nell’utero, spiegano i ricercatori nel comunicato MRC.
Ciò che accade nel caso di un’interferenza della cotinina e una ridotta produzione del gene è che nella tuba di Falloppio si crea un ambiente simile a quello dell’utero che “ingannerebbe” l’embrione che si va appunto a stabilire lì, invece che nell’utero.

«La nostre ricerca è interessante – spiega Horne – perché fornisce nuove prove scientifiche per aiutare a capire perché le donne che fumano hanno più probabilità di avere gravidanze ectopiche. Sembra che il fumo riduca la produzione di geni come BAD, che sono coinvolti nel controllo della morte cellulare e nel promuovere un ambiente nella tuba di Falloppio che è attraente per l’embrione in via di sviluppo».
I risultati dello studio, aggiungono gli autori, potranno essere utilizzati per sensibilizzare le donne ai pericoli connessi al fumo e per avviare strategie di prevenzione delle gravidanze ectopiche.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!