Virus HIV: il ruolo 'dannoso' de…

L'aids provoca disturbi d…

Proterozoico "ossigenato" da un …

[caption id="attachment_7…

I risultati del programma di stu…

·         I coaguli di sa…

Carote, albicocche e radicchio: …

Carote, radicchi, albicoc…

Benefici dell'allattamento: trop…

L'allattamento al seno e'…

L’FDA approva un nuovo farmaco b…

La Food and Drug Administ…

#Tumori: gli esperti puntano sui…

I nanofarmaci hanno migli…

Celiachia: una nuova mappa mondi…

Delinea una nuova epidemi…

Trapianti: staminali istruite pe…

[caption id="attachme…

Autismo: ricerca a Milano porta …

Si chiama Eps8, è una…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

I batteri della pelle aiutano il sistema immunitario a non farsi attaccare da infezioni

I microbi che abbiamo comunemente sulla pelle tendono a respingere le infezioni. A dirlo e’ uno studio del National Institute of Allergy and Infectious Disease di Bethesda, pubblicato su ‘Science’. Le comunita’ batteriche della pelle possono aumentare l’immunità e respingere l’infezione, in base a questo nuovo studio condotto sui topi. Solitamente, la maggior parte degli articoli scientifici, fra le migliaia di miliardi di batteri che colonizzano il nostro corpi, il cosiddetto ‘microbiota’, si e’ concentrata finora sui batteri che vivono nell’intestino.


Tuttavia, quasi tutte le parti del nostro corpo sono abitate da batteri, compresa la pelle e finora Gli scienziati non hanno avuto ben chiaro l’impatto di questi microbi, apparentemente benigni, sulla nostra salute. Shruti Naik e colleghi hanno mostrato che i batteri della pelle, come lo Staphylococcus epidermidis, guidano lo sviluppo delle cellule immunitarie nella pelle dei topi. Inoltre, i batteri della pelle promuovono una risposta immunitaria protettiva contro le infezioni del parassita ‘Leishmania major’. I risultati suggeriscono che i batteri della pelle sono necessari per “affinare” le risposte delle cellule immunitarie.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi