Imaging cerebrale per predire il…

L'imaging cerebrale potre…

Distruggere i tumori senza anest…

[caption id="attachment_1…

[Telethon]Cocktail di farmaci ef…

[caption id="attachment_7…

Cardiopatie: studi su come riatt…

[caption id="attachment_5…

Nefropatia diabetica: un gene in…

Silenziando o inibendo l’…

Le cellule "assassine" che posso…

Grazie a una nuova ricerc…

Staminali pluripotenti: non poss…

[caption id="attachment_7…

Mappato il genoma di un feto dal…

[caption id="attachment_1…

[IIT] HyQ scavalca gli ostacoli …

HyQ, il robot quadruped…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tubercolosi: triplo cocktail di farmaci arma vincente

Un ‘triplo cocktail’ di farmaci potrebbe essere l’arma vincente contro la tubercolosi, anche nella sua forma resistente. Lo affermano i risultati di un trial clinico, per ora solo su un numero ristretto di pazienti, presentato alla conferenza internazionale sull’Aids in corso a Washington e pubblicato sulla rivista Lancet. La combinazione sperimentata include due farmaci ancora non approvati, la nitroimidazo-ossazina e la moxifloxacina insieme alla pirazinamide.


Questo cocktail e’ stato testato durante una sperimentazione su 85 pazienti, e si e’ rivelato in grado di eliminare il 99% dei bacilli della tubercolosi in 14 giorni, molti meno dei due mesi che occorrono con la terapia tradizionale. Cosa ancora piu’ importante, i farmaci si sono dimostrati efficaci anche sulla forma resistente della tbc, per la cui cura si impiegano fino a due anni. I risultati, ammoniscono i ricercatori della Stellenbosch University di Tygerberg, in Sud Africa, sono comunque preliminari: “Il piccolo numero di pazienti fa si’ che questo sia piu’ che altro uno studio di fattibilita’ – scrivono – e non e’ ancora chiaro se c’e’ la possibilita’ di un ritorno della malattia dopo i 14 giorni. Tuttavia i risultati sono molto promettenti, e ora servono studi piu’ ampi per confermarli”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi