Quando un semplice esame del san…

[caption id="attachme…

Test del PSA: negli anziani ridu…

Effettuare test del Psa …

Aviaria: è più infettiva, ma men…

Una nuova metanalisi rico…

Al via la campagna "DIREFARECUOR…

Campobasso è la prima del…

Dopo 50 anni la contraccezione d…

[caption id="attachme…

Alzheimer: alla radice della mal…

[caption id="attachment_9…

Nuova opportunità terapeutica pe…

PROGRESSI DELLA TERAPIA…

Cetuximab: trattamento standard …

Merck Serono, una divisio…

Johnson & Jonhson annuncia un ac…

NEW BRUNSWICK, 28 gennaio…

Stalking: in Italia vittima 1 pe…

Se ne parla al Campus Ang…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Arteriosclerosi: l’esposizione al cadmio tra le concause

L’esposizione al cadmio, un metallo presente ad esempio nelle sigarette, potrebbe essere una delle cause dell’arteriosclerosi nelle donne anziane. Lo afferma una ricerca svedese pubblicata dal Journal of Internal Medicine.
I ricercatori dell’universita’ di Goteborg hanno analizzato una coorte formata da 599 donne di 64 anni, divise in base alla tolleranza al glucosio. Alle partecipanti e’ stata misurata la quantita’ di cadmio presente sia nel sangue che nelle urine, e tramite un’ecografia e’ stata rilevata la presenza di placche arteriosclerotiche nell’arteria carotide.


Il risultato e’ stato che, tenuto conto degli altri fattori come appunto il diabete o la scarsa tolleranza al glucosio, i livelli di cadmio sia nel sangue che nelle urine sono correlati con la formazione e con la maggiore superficie delle placche: “Questo vuol dire che l’esposizione al cadmio puo’ essere usata come indicatore di rischio per le malattie cardiovascolari – scrivono gli autori – e questo e’ molto importante dal punto di vista della salute pubblica per eventuali monitoraggi”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi