La pillola dei 5 giorni dopo dal…

Dal 2015 il farmaco potre…

Caldo: dall'Euterococco alla zuc…

Estate è sinonimo di ma…

Schizofrenia: studiato un possib…

Nel corso della ricerca s…

Chirurgia toracica video-assisti…

Presso il Centro Congre…

NATURE NEUROSCIENCE: Identificat…

Si aggiunge un tassello a…

Curcuma: studio sul potere rigen…

La nota spezia, già ogget…

Dal veleno di scorpioni, serpent…

Le loro tossine possono e…

Diabete: prevenirlo con i "batte…

I batteri intestinali, o …

Terapie oncologiche a misura di …

Un malato di cancro su 3 …

Ictus: alti livelli di tungsteno…

Nuove ricerche rivelano c…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro: un gene difettoso peggiora se in presenza di ferro in eccesso

Alti livelli di ferro possono aumentare il rischio di cancro all’intestino. Lo studio del Cancer Research UK Beatson Institute for Cancer Research di Glasgow e’ stato riportato sulla rivista ‘Cell’.Gli scienziati hanno scoperto che il cancro all’intestino era tre volte piu’ probabile in quei topolini con un gene difettoso, l’APC, che avevano mangiato grandi quantita’ di ferro, rispetto ai topolini che avevano il gene funzionante. “Non e’ ancora chiaro se e come il ferro giochi un ruolo chiave nel cancro all’intestino per le persone che hanno il gene APC difettoso.
Il nostro studio mostra poi che alti livelli di ferro non causano il cancro di per se stessi, ma solo in relazione al gene difettoso”, ha spiegato Owen Samson, che ha condotto la ricerca.


Gli studiosi hanno comunque scoperto che il ferro aumenta il rischio di cancro all’intestino perche’ incrementa il numero di cellule dell’intestino che hanno il gene difettoso APC. Piu’ cellule di questo tipo ci sono nell’intestino e maggiore e’ la probabilita’ che una di esse possa essere il punto di partenza del cancro. Nei topolini con una dieta priva di ferro, ma con il gene difettoso, non si sviluppava il cancro all’intestino.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!