Epatite: minsalute, emergenza C

Nel nostro Paese c'e' "un…

AIDS: il Premio Nobel, possibile…

Una cura scientificamente…

I pediatri italiani a Balduzzi: …

Un messaggio chiaro dal c…

Fecondazione eterologa: sulla do…

“In qualità di società sc…

Olfatto in laboratorio, o naso a…

[caption id="attachment_7…

Le Minacce alla Qualità del Farm…

A Milano una Tavola Roton…

Dengue: cambiamenti climatici e …

Se non rallentano, gli ef…

La "luce in fondo al tunnel" del…

Circa il 20% di chi s…

La demenza cancella anche il ric…

[caption id="attachment_7…

Le strategie biologiche anticanc…

Molto più longevo degli a…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabete di tipo 1: dal vaccino anti-TBC le basi per una nuova arma per la cura

Una nuova arma per la cura del diabete di tipo 1 arriva da un ‘vecchio’ vaccino contro la tubercolosi in uso da 90 anni. A rivelarlo è uno studio dell’Harvard University (Usa), pubblicato sulla rivista ‘PlosOne’. Secondo i ricercatori, che stanno cercando i fondi per una sperimentazioni più ampia, il vaccino anti Tbc può contribuire ad invertire il diabete nel 66% dei casi, eliminando così la necessità che hanno i malati di continue iniezioni di insulina per tutta la vita. Il vaccino, chiamato Bacillo di Calmette-Guérin (Bcg), ha stimolato la produzione di una proteina che ha ucciso le cellule immunitarie che attaccato la produzioni di insulina nell’organismo.


Infatti chi è vittima del diabete di tipo 1 è vincolato alle iniezioni giornaliere di insulina sintetica per controllare i livelli di glicemia perché i loro corpi non producono più l’ormone. I risultati della sperimentazione hanno dimostrato che il 66% dei pazienti trattati con il vaccino Bcg presentava segni di una rinnovata produzione dell’ormone proteico.
“Pensiamo che questa possa essere la strada giusta – afferma al Washington Post Denise Faustman, autrice dello studio e direttore del Massachusetts General Hospital immunology laboratory affiliato con l’Harvard University – per portare questa scoperta sul mercato”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi