Linfomi: in Italia oltre 12 mila…

Organizzato dall’Universi…

Amianto, un vaccino per impedire…

Nuovi passi avanti nella …

Cervello e touch screen: perché …

Lo svela una ricerca su C…

Obesità: un aiuto al 'fegato gra…

Roma, 7 gennaio 2019 - L’…

Scoperto il gene del sonno

I dormiglioni da oggi han…

una nuova emergenza pediatrica: …

Caserta, 15 settembre 201…

Il ruolo delle 'ossa' nel diabet…

[caption id="attachment_8…

Test genetici e terapie “su misu…

Merck Serono lancia il nu…

Un batterio, associato a carie e…

Un batterio solitamente …

Omeopatia: le potenzialità antit…

Uno studio mostra che i f…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Gravidanza: la carne del salmone impreziosisce il latte materno

– Mangiare molto salmone durante la gravidanza aumenta la presenza di acidi grassi omega 3 nel latte materno, ma allo stesso tempo diminuisce la quantita’ di immunoglobuline. Lo ha scoperto uno studio coordinato dall’universita’ di reading e pubblicato dal Journal of Nutrition. I ricercatori hanno assegnato ad alcune donne in gravidanza una dieta normale e una con grandi quantita’ di salmone. Analizzando il latte materno risultante e’ emerso che le donne che hanno mangiato molto salmone nell’ultima fase della gravidanza hanno livelli piu’ alti di acidi grassi omega 3, fondamentali per garantire una crescita corretta, per tutto il primo mese di eta’ del bimbo, ma anche livelli piu’ bassi di immunoglobulina A, un importante anticorpo che aiuta a proteggere i neonati contro le infezioni.


“Il nostro studio mostra che una dieta ricca di pesce e’ utile per fornire nutrienti ai neonati, anche se servono ulteriori ricerche per capire gli effetti dell’abbassamento dell’anticorpo – hanno spiegato gli autori – per ora le linee guida che vogliono due porzioni di pesce consumate a settimana sembrano essere efficaci”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi