Leucemia: un nuovo metodo per te…

Messo a punto nuovo metod…

Reni a forma di mela funzionano …

E' noto che le person…

Premio Nobel per la Chimica 2016…

Il riconoscimento ai tre …

'Attenti alle bufale', il nuovo …

[ADUC]'Attenti alle bufal…

I Mondiali di calcio in Brasile:…

Oggi pomeriggio tutti dav…

Cartilagini riparate con l'uso d…

E' possibile rigenerare l…

Disabilità intellettiva: CNR e T…

Chiarito per la prima vol…

Urologi in allarme per l'uso del…

[caption id="attachme…

H1N1: la ricerca verso nuove dir…

Secondo due nuovi stu…

Cellule staminali contro danni c…

Agiscono come un mini 'ki…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Identificato il gene della “felicità”, ma solo al femminile

Si chiama Maoa ed e’ il gene che rende felici: peccato che faccia effetto solo sulle donne.
Questo potrebbe spiegare come mai, spesso, gli uomini sono piu’ tristi delle donne. Gli scienziati della University of South Florida, a quanto si legge sulla rivista ‘Progress in Neuro-Psychopharmacology & Biological Psychiatry’, hanno scoperto che una forma a bassa attivita’ del gene monoamino ossidase A (appunto, Maoa) e’ associata con dichiarazioni di maggiore felicita’ da parte delle donne interpellate, mentre nessun effetto si riscontra negli uomini. “Si tratta del primo ‘gene della felicita’ che e’ scoperto nelle donne – ha detto Henian Chen, che ha partecipato allo studio – e questo gene e’ anche detto ‘gene del guerriero’, ma in questo caso noi abbiamo analizzato il suo lato positivo”.


Il gene Maoa regola l’attivita’ di un enzima che elabora serontina, dopamina, e altri neutrasmettitori nel cervello, proprio quelli che sono il bersaglio dei farmaci antidepressivi. La versione a bassa espressione del gene induce piu’ alti livelli di monoamine, che permettono un maggiore rilascio di questi neurotrasmettitori che migliorano l’umore. Negli uomini, secondo gli studiosi ,questi effetti erano probabilmente ostacolati dal testosterone. Gli scienziati hanno sottoposto a screening genetico 345 persone, 192 donne e 152 uomini, che partecipavano al programma Children in the Community. Le donne con il tipo a bassa espressione del gene Maoa si dichiaravano molto piu’ felici di tutti gli altri partecipanti. AGI – Salute

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi