Fumo passivo: dall'apparato resp…

Bambini i cui genitori fu…

Batteri resistenti all'iper-grav…

Sono in grado di vivere i…

Memoria: la proteina che fa spaz…

Il cervello cancella atti…

La ragnatela non ha segreti. Sar…

Washington, 2 nov. - Ades…

INAUGURATO CENTRO STUDI DI NEURO…

[caption id="attachme…

Alzheimer: le statine utilissime…

Le statine comunemente pr…

La neutropenia? Non "conta" più

L’abbassamento delle dife…

Ipersonnia: è un sonnifero che '…

Alcune persone soffrono d…

Nuovo test ematico per rilevare …

Un nuovo esame del sangue…

Hendra virus: creato il primo va…

Un team internazionale di…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alte dosi di vitamina D per un recupero più rapido da tubercolosi

Alte dosi di vitamina D aiutano i pazienti con tubercolosi a recuperare piu’ rapidamente. A dirlo, uno studio della Queen Mary, University of London, pubblicato sulla rivista ‘Proceedings of the National Academy of Sciences’. I ricercatori hanno mostrato per la prima volta che alte dosi di vitamina D, date in aggiunta agli antibiotici, inducono una migliore risposta immunitaria nei pazienti con tubercolosi. I risultati indicano che la vitamina D puo’ affievolire la risposta infiammatoria all’infezione, aiutando i pazienti a recuperare piu’ velocemente e con meno danni per i propri polmoni.


Inoltre, gli scienziati ritengono che l’integrazione della vitamina D possa aiutare anche in casi di polmonite. Gli scienziati hanno coinvolto 95 pazienti tubercolotici che ricevevano un trattamento antibiotico standard dividendoli in due gruppi: a 44 hanno dato alte dosi di vitamina D mentre i restanti 51 hanno ricevuto un placebo.
Il batterio della tubercolosi scompariva completamente dal sangue dei pazienti che avevano ricevuto la vitamina D in, mediamente, 23 giorni: 13 in meno rispetto ai pazienti che avevano assunto il placebo.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x