Lettera Esperti a Ministro Loren…

Riceviamo e pubblichiamo …

Autismo: 'scagionati' quasi del …

[caption id="attachme…

Un Cannabinoide, molecola del pi…

Il tartufo, in particolar…

Fumo in gravidanza: mina la futu…

Esporre il feto al fu…

Dieta: quale circolo vizioso nel…

In chi e' obeso si in…

Una proteina che attiva gli sper…

Si chiama PLCz e avvia un…

La predisposizione molecolare al…

Un nuovo studio fornisce …

Celiachia e gravidanza:l’importa…

Milano, maggio 2014 – La …

Controllare i battiti cardiaci t…

[caption id="attachment_8…

Lupus: chiarimenti sull'insorgen…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alte dosi di vitamina D per un recupero più rapido da tubercolosi

Alte dosi di vitamina D aiutano i pazienti con tubercolosi a recuperare piu’ rapidamente. A dirlo, uno studio della Queen Mary, University of London, pubblicato sulla rivista ‘Proceedings of the National Academy of Sciences’. I ricercatori hanno mostrato per la prima volta che alte dosi di vitamina D, date in aggiunta agli antibiotici, inducono una migliore risposta immunitaria nei pazienti con tubercolosi. I risultati indicano che la vitamina D puo’ affievolire la risposta infiammatoria all’infezione, aiutando i pazienti a recuperare piu’ velocemente e con meno danni per i propri polmoni.


Inoltre, gli scienziati ritengono che l’integrazione della vitamina D possa aiutare anche in casi di polmonite. Gli scienziati hanno coinvolto 95 pazienti tubercolotici che ricevevano un trattamento antibiotico standard dividendoli in due gruppi: a 44 hanno dato alte dosi di vitamina D mentre i restanti 51 hanno ricevuto un placebo.
Il batterio della tubercolosi scompariva completamente dal sangue dei pazienti che avevano ricevuto la vitamina D in, mediamente, 23 giorni: 13 in meno rispetto ai pazienti che avevano assunto il placebo.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!