Dolore cronico: in Italia pesa p…

Un Libro Bianco identifi…

Coenzima Q10 per contrastare l'i…

Gli antiossidanti, presen…

“Diabete di tipo 1: approfondime…

Milano 12 Ottobre 2011 - …

Vaginosi batterica: efficaci i p…

[caption id="attachment_8…

FOFI e ALLIANCE HEALTHCARE ITALI…

 Altre 14 farmacie d’emer…

Vaccino anti-influenzale: perché…

[caption id="attachment_3…

Radioterapia al cervello: nessu…

La radioterapia al cervel…

Cervello: una sostanza chimica p…

Una sostanza chimica trov…

Gravidanza: una donna su tre ha …

Quasi una donna incinta s…

Tubercolosi: vicina la soluzione…

La presenza di una determ…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Densità ossea: individuato un gene che ne regola anche la resistenza

Un vasto studio internazionale ha identificato un gene che regola la densita’ e la resistenza delle ossa, che potra’ essere usato come marker del rischio di fratture oltre che per una terapia preventiva. A coordinare l’analisi, pubblicata sulla rivista ‘Plos Genetics’, i ricercatori dell’Universita’ di Goteborg. Lo studio, che ha coinvolto 50 ricercatori in diversi Paesi, si e’ basato sul materiale genetico di 10mila pazienti e su indagini su topi, e ha individuato un gene speciale, chiamato “Wnt16”, che ha una forte correlazione con la densita’ ossea e con il cosiddetto ‘spessore osseo corticale’, una misura della forza dell’osso che risulta nelle cavie piu’ bassa del 61 per cento in assenza del gene. Un’analisi dell’attivita’ di questo gene puo’ ad esempio individuare il rischio di frattura in un gruppo di pazienti anziani: “e riusciremo a imparare come stimolare la cascata di eventi prodotta dal gene – affermano gli autori – potremmo rendere lo scheletro piu’ resistente”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x