Flora intestinale: il futuro la …

Il futuro della corretta …

Tra i fumatori il rischio di ost…

Ci sono voluti 20 anni p…

Morbo di Hansen (lebbra): il 'po…

Difficile da 'riprodurre'…

Sclerosi Multipla e il sistema d…

La risposta autoimmun…

Amianto: nasce il portale a disp…

Edifici, scuole, caserme,…

Udito selettivo in uomini e donn…

Maschi e femmine hanno un…

Molle nanoscopiche: promettenti …

[caption id="attachment_9…

Medicina rigenerativa: dall'USA …

[caption id="attachment_6…

Rene policistico: precocità e ag…

Individuata la mappa gene…

Aglio: ricerca danese ne spiega …

Stop alle infezioni grazi…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: aumentano quelli legati alla gravidanza. Perché.

Il numero di donne che sviluppano tumori legati alla gravidanza sta aumentando, e il fenomeno e’ solo parzialmente spiegato dall’eta’ media maggiore a cui si partorisce. Lo afferma uno studio australiano pubblicato dalla rivista ‘Bjog: An International Journal of Obstetrics and Gynaecology’. Lo studio ha analizzato i dati di piu’ di un milione e trecentomila gravidanze avvenute nella regione del New South Wales tra il 1994 e il 2008, verificando la presenza di 1.798 casi di cancro diagnosticati durante la gestazione o entro dodici mesi dal parto, con melanoma e tumore al seno tra i principali riscontrati.


L’incidenza di questi tumori e’ passata da 112,3 a 191,5 casi ogni 100mila gravidanze, e solo il 15 per cento di questo aumento e’ spiegato dall’accresciuta eta’ media: “Durante la gravidanza s’interagisce di piu’ con il servizio sanitario – spiegano gli autori, dell’Universita’ di Sidney – questo puo’ contribuire a una incidenza piu’ alta dei tumori”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x