Parkinson: studi su topo con il …

[caption id="attachment_7…

Immuni al virus dell'AIDS: si sc…

Praticamente immuni al vi…

Aspirina: messa a punto quella c…

Una nuova forma di aspiri…

Epilessia: prodotto efficiente a…

L'ezogabina, un farmaco u…

All’Istituto San Carlo open day…

Busto Arsizio (VA), maggi…

Contro la salmonella arriva il p…

Si chiama Bdellovibrio ed…

Teva: completato l'arruolamento …

Gerusalemme, 22 giugno 20…

Medicina: al via la campagna naz…

Lotta al dolore: al via u…

Epilessia, scoperta cura genica…

[caption id="attachme…

AIDS: farmaci antiretrovirali pr…

Una singola dose di farma…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Contro il Lupus funziona la vitamina D

La vitamina D potrebbe migliorare le condizioni dei pazienti che soffrono di lupus. A dirlo uno studio dell’Hopital Pitie-Salpetriere di Parigi, pubblicato sulla rivista “Arthritis Research and Therapy”. Gli scienziati hanno infatti scoperto che dei supplementi di vitamina D possono agire come agenti immunomodulatori nel lupus eritematoso (Sle), una malattia autoimmune debilitante caratterizzata non solo da problemi dermatologici, neurologici e renali, ma anche da infiammazioni nei tessuti interni del corpo. I pazienti con Sle presentano minori cellule T, che normalmente protraggono contro le malattie autoimmuni.


Dopo sei mesi di terapia con vitamina D,i pazienti mostravano un aumento nelle cellule T e una diminuzione in quelle cellule che sono invece innescano la dannosa risposta autoimmune. ”La vitamina D potrebbe svolgere un ruolo molto importante nel sistema immunitario. Serviranno ulteriori studi per confermare e chiarire meglio le funzioni di questa vitamina in questo ambito”, ha spiegato Nathalie Costedoat-Chalumeau, fra gli autori della ricerca.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!