Depressione: in arrivo la psichi…

Ne soffrono 4 milioni di …

Un processo che posiziona corret…

[caption id="attachment_7…

Le basi neurobiologiche dell'ane…

[caption id="attachment_1…

Le posizioni della FIMMG sono un…

Ricorrere a un generico, …

Scoperto enzima interruttore del…

Alcuni scienziati hanno s…

Il paradosso dei generici: “Mi h…

Applicare il meccanismo d…

Cellule staminali ematopoietiche…

Le cellule staminali emat…

Per la sordita' un impianto cocl…

[caption id="attachment_7…

“Storie di vita negli anni d’arg…

Una ricerca condotta da F…

Malaria: scoperte mutazioni gene…

Scoperte le mutazioni gen…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Nuovo test urina per identificare problemi alla prostata

– Un team di ricercatori dell’Universita’ di Londra “Queen Mary” ha scoperto che la caratteristica forma del flusso urinario dell’uomo puo’ essere usata per diagnosticare problemi urinari e alla prostata. La ricerca e’ stata descritta su un articolo pubblicato sulla rivista Plos One ed e’ il primo studio a determinare specifici modelli per catalogare l’urina dell’uomo e stabilire una correlazione con i problemi alla prostata. L’indagine e’ stata coordinata da Martin Knight e contribuira’ a promuovere la diffusione di un test innovativo ed economico. “Si tratta di un modello informatico costituito da un database che puo’ perfettamente gareggiare con i test tradizionali eseguiti in laboratorio”, ha spiegato Knight.


“La forma caratteristica – ha detto – e’ dovuta alla tensione superficiale dell’urina e alla forma ellittica dell’uretra. Abbiamo rilevato che c’e’ un’eccellente correlazione tra la forma del flusso urinario e la quantita’ e il livello del flusso di urina. Una semplice misurazione della forma caratteristica del modello di flusso ci aiuta a prevedere con precisione la ‘portata’ massima delle urine, fattore importante nella diagnosi di problemi urinari come quelli associati all’allargamento della prostata”.
Salute AGI

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi