Ictus: ipotermia immediata indot…

Mettere il cervello di un…

Scienziati sviluppano analisi de…

L'indebolimento del siste…

Le "finte piastrine" in grado di…

Aggregati biodegradabili,…

Vaccino contro pneumococco mostr…

[caption id="attachment_8…

Diabete: arriva l'ormone insulin…

Insulina in polvere da …

Fibre: ottime per ridurre i risc…

Buone notizie per gli app…

La Tossina anti cancro adesso a …

Il tam tam si è già diffu…

Gruppo Ictus Emiplegia Onlus, la…

Tra i servizi, una linea …

Schistosomiasi, dal CNR arriva l…

Ne soffrono circa 200 mil…

Fumo: il declino cognitivo accel…

Non solo la pelle, anche …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Caso ILVA e incidenza tumori: occorre una attenta analisi dei dati e organizzazione sul posto per far fronte all’emergenza

Milano, 27 nov. (Adnkronos Salute) – “Credo che, in questi casi, prima di prendere soluzioni chiave sia fondamentale analizzare con attenzione i dati”. Questa la priorità nella vicenda dell’Ilva secondo l’oncologo Roberto Labianca, presidente di Cipomo, il Collegio italiano dei primari oncologi medici ospedalieri.


L’esperto, sottolinea anche in questo caso l’importanza di un’organizzazione sul territorio per far fronte a eventuali situazioni di emergenza. “Se per qualsiasi ragione si registra un aumento dei tumori in una certa area del Paese – afferma Labianca – è indispensabile poter contare sulla presenza di una rete oncologica adeguata. In Puglia questa rete esiste e i colleghi della sezione regionale di Cipomo sono impegnati su questo fronte con attenzione costante e puntuale. Come oncologi medici ospedalieri – assicura lo specialista – anche noi vogliamo poter garantire gli strumenti migliori per gestire ogni emergenza”.
Fonte: ADNKRONOS

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi