Nascituri pretermine a rischio a…

I bambini che sono nati p…

Telethon individua terapia farma…

Il gruppo di ricerca…

Toxoplasma: le strategie biochim…

[caption id="attachment_1…

Colesterolo e infertilità: una m…

Una mutazione del gene ch…

La FDA approva il primo farmaco …

La Food and Drug Administ…

Ipertrigliceridemia: alla base u…

[caption id="attachment_8…

Mens sana in corpore senza fumo:…

Roma, 13 marzo 2014 – Sem…

Gestione del dolore, istruzioni …

 La guerra contro la soff…

Disturbi alimentari: le dimensio…

La dimensione di alc…

Ferite difficili: sostituti cuta…

Incoraggianti prospettive…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Caso ILVA e incidenza tumori: occorre una attenta analisi dei dati e organizzazione sul posto per far fronte all’emergenza

Milano, 27 nov. (Adnkronos Salute) – “Credo che, in questi casi, prima di prendere soluzioni chiave sia fondamentale analizzare con attenzione i dati”. Questa la priorità nella vicenda dell’Ilva secondo l’oncologo Roberto Labianca, presidente di Cipomo, il Collegio italiano dei primari oncologi medici ospedalieri.


L’esperto, sottolinea anche in questo caso l’importanza di un’organizzazione sul territorio per far fronte a eventuali situazioni di emergenza. “Se per qualsiasi ragione si registra un aumento dei tumori in una certa area del Paese – afferma Labianca – è indispensabile poter contare sulla presenza di una rete oncologica adeguata. In Puglia questa rete esiste e i colleghi della sezione regionale di Cipomo sono impegnati su questo fronte con attenzione costante e puntuale. Come oncologi medici ospedalieri – assicura lo specialista – anche noi vogliamo poter garantire gli strumenti migliori per gestire ogni emergenza”.
Fonte: ADNKRONOS

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!