Dipendenza da eroina: il segreto…

Un team di scienziati del…

L'elettrone compie 120 anni!

La teoria dell'elettrone …

Sclerosi laterale Amiotrofica: E…

[caption id="attachment_2…

Farmaco anticolesterolo riduce e…

Il farmaco anti-colester…

Gambe senza riposo: dagli oppioi…

La “Restless Legs Syndrom…

ADHD: la risonanza magnetica a r…

I bambini e gli adolescen…

Tumori ai polmoni: spettroscopia…

[caption id="attachment_9…

Correlazione tra schizofrenia e …

La schizofrenia è una mal…

Meningite: scienziati scoprono i…

[caption id="attachment_2…

Staminali da laboratorio per le …

[caption id="attachment_3…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Dolore cronico: una risposta positiva da un farmaco contro l’ipertensione

Un farmaco che regola la pressione sanguigna potrebbe curare il dolore cronico. La ricerca di un team internazionale che comprende il King’s College London, la Pfizer e il BGI Shenzhen e’ stata pubblicata su PLoS Genetics. Gli attuali trattamenti per il dolore cronico hanno limitata efficacia quando non eccessivi effetti collaterali. dolore_cronicoNello studio, i ricercatori hanno coinvolto 2.500 volontari e analisi genetiche hanno rivelato un significativo pattern di rare varianti su 138 geni, fra cui il gene GZMM, fra due gruppi, quelli che soffrivano molto il dolore e quelli che ne erano meno sensibili.

Inoltre gli scienziati hanno scoperto che l’angiotensina, un ormone coinvolto nel controllo della pressione, poteva agire su questi geni giocando un ruolo importante nella regolazione del dolore: la variazione genetica indotta poteva influenzare la sensibilita’. Secondo gli scienziati, dunque, farmaci che regolano la pressione sanguigna potrebbero offrire nuovi metodi sicuri per controllare il dolore.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!