Confermata maggiore efficacia de…

Pubblicati su The Lancet,…

I Costi Dell’inquinamento Atmosf…

QUANTO PESA LO SMOG SULLA…

Nobel 2011 per la Fisica

Nel 1998 l'annuncio che s…

Medicina Rigenerativa: anche il …

Una squadra di ricercator…

Tumori neuroendocrini: si parla …

Silenziosi nell'80% dei c…

AIDS: al Bambino Gesu' prima spe…

[caption id="attachment_6…

Il parto cesareo riduce i batter…

La gamma di batteri utili…

Cellule staminali per la ricostr…

Per ora e' un sogno: cost…

Sul New England Journal of Medic…

Sul New England Journal o…

Psoriasi: attenzione alle unghie…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fibrosi cistica: in arrivo nuovo kit diagnostico

E’ stato presentato al VIII Congresso della Società italiana Fibrosi Cistica (SIFC), organizzato a Tirrenia, il nuovo kit diagnostico frutto del lavoro della Diatech Pharmacogenetics, un “millepiedi” che cammina sul Dna dei pazienti per individuare il maggior numero di mutazioni genetiche e il rischio di trasmissione in famiglia della fibrosi cistica.
Si tratta di “un’innovazione tecnologica che porta una maggiore semplicità e specificità – ha spiegato la dott.ssa Manuela Seia, responsabile Unità Operativa Genetica e Citogenetica della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano – Il pannello sviluppato dalla Diatech Pharmacogenetics riesce a individuare la maggior parte delle mutazioni di tutte le regioni italiane. Per quanto riguarda la Lombardia e la sua popolazione eterogenea, possiamo parlare di un’individuazione del 90% delle mutazioni, considerando che questa regione ne presenta molte più di altre isolate geograficamente o con meno abitanti”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x