HIV: una nuova terapia per il tr…

Una nuova sperimentazione…

Proteina in grado di riconoscere…

Rivelato il meccanismo mo…

Nuovi dispositivi per il monitor…

Nuovi dispositivi per i…

Tubercolosi: vaccino basato sul …

Gli scienziati della McMa…

Campagna UE di prevenzione contr…

Lussemburgo, 14 gen. - In…

Alzheimer: si studia l'incidenza…

Si sa che una serie di ma…

Dal Simposio “sPAIN in Italy”: c…

Oltre 500 esperti italian…

A.L.I.Ce. Italia Onlus con il Pa…

Roma, 9 dicembre 2013 - L…

Campagna invito donazione cordon…

Ancora 48 mila unità di s…

Panoptes Pharma e Mediolanum Far…

Milano, 9 Febbraio 2015 –…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Grafene super con un’altra sorpresa: foglio pieghevole adatto a display per cellulari

Realizzato un team di ricercatori internazionali con la partecipazione dell’Università di Trento, oltre a condurre elettricità ed essere flessibile è anche trasparente e idrorepellente a comandografene_pieghevole
E’ in arrivo un’altra magia di quello che viene considerato da sempre più scienziati come il “materiale delle meraviglie”, il grafene. Grazie alla struttura composta proprio di questo materiale, si sta mettendo a punto nei laboratori una specie di “foglio” intelligente e supersottile in grado di contrarsi e allungarsi a comando. Uno strato che potrebbe adattarsi a numerose possibili applicazioni, tra cui muscoli artificiali e telefoni cellulari flessibili.

Il superfoglio, realizzato da un gruppo di ricercatori internazionale con l’importante partecipazione dell’Università di Trento e pubblicato su Nature Materials, oltre a condurre elettricità ed essere flessibile, è anche trasparente e idrorepellente a comando. Il materiale nasce dall’unione di due diverse strutture, una “morbida” e deformabile a comando e un’altra, il grafene, estremamente resistente e in grado di condurre elettricità.

Sfruttando le differenti proprietà di questi due materiali, i ricercatori sono riusciti a realizzare una struttura resistentissima e in grado di condurre elettricità ma allo stesso tempo deformabile, si può cioé allungare o accorciare, a comando.

Il foglio “stropicciabile” può anche modificare altre sue proprietà fisiche, diventando trasparente o idrorepellente, proponendosi così come materiale ideale per molte applicazioni tecnologiche, come a esempio muscoli artificiali o dispositivi elettronici flessibili e cellulari “morbidi”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!