Embolia polmonare: il rischio el…

Studio presentato da Toru…

Ricerca italiana sull'ipertensio…

[caption id="attachment_2…

E se ci fosse anche un virus di…

[caption id="attachment_6…

“Storie di vita negli anni d’arg…

Una ricerca condotta da F…

Atassia di Friedreich: sembra ef…

Un gruppo di scienziati d…

Il gene TERC causa dell'invecchi…

[caption id="attachment_5…

I meccanismi cerebrali dei ricon…

Uno studio tedesco dimost…

Epatite C: protocolli con Telapr…

REGIMI BASATI SU TELAPR…

AIDS: Milano aveva il suo Missis…

In Italia, all'ospedale S…

“Buone pratiche in Ginecologia”:…

Roma, 10 ottobre 2017 – I…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fratture ossee: nuovo metodo a base di cellule staminali per ripararle

Una nuova scoperta a proposito di cellule staminali potrebbe portare a nuove terapie per la riparazione delle ossa.cellule_staminali Gli scienziati della University of Southampton hanno creato un nuovo metodo per generare cellule ossee: il trattamento potrebbe portare a un nuovo metodo rivoluzionario per riparare le fratture ossee che attualmente necessitano di applicazione di protesi.


In particolare, la tecnica potrebbe servire a contrastare gli effetti dell’osteoporosi e dell’osteoartrite.
Come si legge sulla rivista Small, gli scienziati hanno coltivato cellule staminali embrionali sulla superficie dei materiali plastici e hanno poi valutato lo loro capacita’ di cambiare. I ricercatori hano usato un pattern nanotopografico su platica biomedica per manipolare le staminali cellulari embrionali e trasformarle in cellule ossee. Il materiale ottenuto offrira’ un modo accessibile ed economico per coltivare staminali embrionali umane ossee e offrira’ nuove opportunita’ per la ricerca medica in questo settore.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi