Una pompa a fisarmonica per la c…

[caption id="attachment_…

Tumori: progetto europeo PREDECT…

Superare il gap tra speri…

Giornata Epilessia: la SIN ribad…

Roma, 30 aprile 2015 – Nu…

Nuovo farmaco contro il melanoma…

Nuove speranze per chi ha…

Carcinoma polmonare non a piccol…

[caption id="attachment_6…

Parkinson: studio ufficializza e…

Un pacemaker che non stim…

Zucchero 'cattivo' avvelena il c…

Una sostanza che deriva d…

Il premio Nobel James Watson: "N…

Nel suo studio lo scienzi…

Raggi X: nanotubi per amplificar…

[caption id="attachme…

Cancro alla prostata: l'anticorp…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fratture ossee: nuovo metodo a base di cellule staminali per ripararle

Una nuova scoperta a proposito di cellule staminali potrebbe portare a nuove terapie per la riparazione delle ossa.cellule_staminali Gli scienziati della University of Southampton hanno creato un nuovo metodo per generare cellule ossee: il trattamento potrebbe portare a un nuovo metodo rivoluzionario per riparare le fratture ossee che attualmente necessitano di applicazione di protesi.


In particolare, la tecnica potrebbe servire a contrastare gli effetti dell’osteoporosi e dell’osteoartrite.
Come si legge sulla rivista Small, gli scienziati hanno coltivato cellule staminali embrionali sulla superficie dei materiali plastici e hanno poi valutato lo loro capacita’ di cambiare. I ricercatori hano usato un pattern nanotopografico su platica biomedica per manipolare le staminali cellulari embrionali e trasformarle in cellule ossee. Il materiale ottenuto offrira’ un modo accessibile ed economico per coltivare staminali embrionali umane ossee e offrira’ nuove opportunita’ per la ricerca medica in questo settore.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi