Fluoro contro carie dei bambini:…

I pediatri dovrebbero app…

Prostatite: tre domande per scop…

Dal congresso europeo deg…

Diabete di tipo 2: effetti posit…

L’Italian Barometer Dia…

Per raccontare la dialisi nasce …

Milano, 12 Ottobre 2016 -…

Malattie respiratorie croniche: …

A Venezia un Meeting in…

[Cordis] Avviata la prima strate…

[caption id="attachment_7…

Push-up o reggiseno: nessun peri…

Push-up, a balconcino o s…

Talidomide: arrivano dopo 50 ann…

Ci sono voluti 50 anni, d…

Vaccini: nuova generazione in gr…

Le vaccinazioni in p…

Stress ossidativo: Telethon svel…

Dalla ricerca Telethon su…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Idrogel iniettabile per riparare tessuti cardiaci danneggiati da attacco.

Un nuovo idrogel iniettabile potrebbe far crescere nuovi tessuti e vasi sanguigni nel cuore danneggiato da un attacco cardiaco. vasi_sanguigniLo studio della University of California di San Diego e’ stato pubblicato sulla rivista ‘Science Translational Medicine’. I trial clinici che riguardano il gel dovrebbero cominciare quest’anno in Europa.
Si tratta di una sostanza che viene iniettata attraverso un catetere e che non richiedere chirurgia o anestesia generale: una procedura dunque poco invasiva per il paziente.


Il gel sviluppato dai ricercatori americani forma una struttura di sostegno nelle aree del cuore danneggiate che incoraggia la crescita di nuove cellule e la riparazione dei danni subiti dal cuore. Dato che il gel e’ tratto da tessuto cardiaco di maiale, il cuore danneggiato risponde in modo positivo e si viene a escludere il pericolo di rigetto. Secondo gli scienziati, l’idrogel puo’ incrementare la forza del muscolo cardiaco e ridurre il tessuto cicatriziale nelle regioni colpite dall’attacco cardiaco, il che predice ulteriori episodi infartuali.

1 comment

  1. Pingback: Idrogel iniettabile per riparare tessuti cardiaci danneggiati da attacco. | Solo Sogni Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: