HIV: una nuova terapia per il tr…

Una nuova sperimentazione…

Proteina in grado di riconoscere…

Rivelato il meccanismo mo…

Nuovi dispositivi per il monitor…

Nuovi dispositivi per i…

Tubercolosi: vaccino basato sul …

Gli scienziati della McMa…

Campagna UE di prevenzione contr…

Lussemburgo, 14 gen. - In…

Alzheimer: si studia l'incidenza…

Si sa che una serie di ma…

Dal Simposio “sPAIN in Italy”: c…

Oltre 500 esperti italian…

A.L.I.Ce. Italia Onlus con il Pa…

Roma, 9 dicembre 2013 - L…

Campagna invito donazione cordon…

Ancora 48 mila unità di s…

Panoptes Pharma e Mediolanum Far…

Milano, 9 Febbraio 2015 –…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cervello: scoperta l’area che fa…invecchiare


Gli scienziati dell’Albert Einstein College of Medicine hanno individuato la regione cerebrale che controlla l’invecchiamento. Come si legge su Nature, l’ipotalamo, area del cervello che controlla per esempio la fame, la sete, la temperatura del corpo e l’affaticamento, potrebbe controllare anche il declino del corpo del tempo.cervello “Gli scienziati si sono chiesti da lungo tempo se l’invecchiamento avvenisse in modo indipendente nei vari tessuti del corpo o se potesse essere attivamente regolato da un organo del corpo. Dal nostro studio appare chiaro che molti aspetti dell’invecchiamento sono controllati dall’ipotalamo”, ha spiegato Dongsheng Cai, fra gli autori della ricerca. Studiando i topi, gli scienziati hanno scoperto che l’attivazione di un certo processo proteico nell’ipotalamo accelerava significativamente l’invecchiamento, secondo vari test psicologici, cognitivi e comportamentali: si riduceva la forza e la taglia dei muscoli, lo spessore della pelle e la loro capacita’ di apprendimento.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!