Parkinson: studi su topo con il …

[caption id="attachment_7…

Immuni al virus dell'AIDS: si sc…

Praticamente immuni al vi…

Aspirina: messa a punto quella c…

Una nuova forma di aspiri…

Epilessia: prodotto efficiente a…

L'ezogabina, un farmaco u…

All’Istituto San Carlo open day…

Busto Arsizio (VA), maggi…

Contro la salmonella arriva il p…

Si chiama Bdellovibrio ed…

Teva: completato l'arruolamento …

Gerusalemme, 22 giugno 20…

Medicina: al via la campagna naz…

Lotta al dolore: al via u…

Epilessia, scoperta cura genica…

[caption id="attachme…

AIDS: farmaci antiretrovirali pr…

Una singola dose di farma…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Terapia ormonale sostitutiva, protegge dalla pressione alta


La terapia ormonale sostitutiva in menopausa puo’ avere delle controindicazioni, ma la sua interruzione mette le donne a rischio di ritorno dei sintomi, oltre che di problemi di pressione alta. Lo afferma uno studio della Columbia University pubblicato dalla rivista Menopause.terapia-ormonale-sostitutiv
Il nuovo studio, che e’ stato finanziato dall’azienda produttrice di due farmaci per la terapia, ha coinvolto 310 donne tra i 56 e i 73 anni che avevano seguito la terapia sostitutiva per almeno cinque anni.

Le donne sono state poi divise in tre gruppi, uno che ha continuato, uno che l’ha interrotta per poi riprenderla subito e uno in cui e’ stata interrotta definitivamente. Tra le donne dei primi due gruppi il tasso di problemi di ipertensione e’ risultato del 16 per cento, mentre nell’altro e’ stato del 24 per cento. Inoltre il 20 per cento in piu’ delle donne che continuavano la terapia ha riportato migliore qualita’ della vita e anche performance al lavoro.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!