Il tavolo con l’AIFA apre un per…

Su tutti i temi cruciali …

Vaccino veicolato da bioimpianto…

...anche se la sensaziona…

Fondazione Veronesi: tumori, gli…

In un caso su 20 segnalan…

Carcinoma ovarico: scoperti pept…

Il carcinoma ovarico potr…

Protesi PIP e Codacons: per il T…

"Il Tar del Lazio, con un…

Il veleno dello scorpione: alter…

[caption id="attachment_6…

Studi sul gene del linguaggio sv…

Una nuova ricerca mostra …

Salute e Farmaceutica: gli About…

App, video, Social Market…

Risonanza magnetica e PET insiem…

A Napoli nuovo macchinari…

Obesità: il palloncino per la ri…

Prima sperimentazione al …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Terapia ormonale sostitutiva, protegge dalla pressione alta


La terapia ormonale sostitutiva in menopausa puo’ avere delle controindicazioni, ma la sua interruzione mette le donne a rischio di ritorno dei sintomi, oltre che di problemi di pressione alta. Lo afferma uno studio della Columbia University pubblicato dalla rivista Menopause.terapia-ormonale-sostitutiv
Il nuovo studio, che e’ stato finanziato dall’azienda produttrice di due farmaci per la terapia, ha coinvolto 310 donne tra i 56 e i 73 anni che avevano seguito la terapia sostitutiva per almeno cinque anni.

Le donne sono state poi divise in tre gruppi, uno che ha continuato, uno che l’ha interrotta per poi riprenderla subito e uno in cui e’ stata interrotta definitivamente. Tra le donne dei primi due gruppi il tasso di problemi di ipertensione e’ risultato del 16 per cento, mentre nell’altro e’ stato del 24 per cento. Inoltre il 20 per cento in piu’ delle donne che continuavano la terapia ha riportato migliore qualita’ della vita e anche performance al lavoro.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi