Cancro: identificata molecola ch…

Identificata una molecola…

Cellule staminali prelevate dal …

Cellule staminali pre…

Le lesioni parziali del midollo:…

Imparare a controllare i …

Nati pretermine: la sopravvivenz…

I risultato di uno studio…

Autismo: il deficit che si può r…

E' possibile rilevare i d…

Alzheimer e cancro: non si svilu…

[caption id="attachment_5…

Sclerosi Multipla: in crescita i…

Nel mondo 2,3 milioni di …

Presentati a Camposampiero due i…

[caption id="attachment_3…

Dal rene portatile a staminali s…

[caption id="attachment_1…

Tumori alla prostata: meno incid…

Il tumore della prostata …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Istituto Europeo di Oncologia mette a punto un’analisi del sangue per la diagnosi del tumore polmonare


L’analisi messa a punto all’Istituto europeo di oncologia
Fra poco la diagnosi precoce del tumore al polmone si baserà su una semplice analisi del sangue. Ad annunciarlo è Pier Paolo Di Fiore, direttore del Programma di Medicina Molecolare dell’Istituto Europeo di Oncologia (Ieo) di Milano, che in occasione dell’Ieo Day ha spiegato che “questo test ha una affidabilità simile a quella della Tac spirale”, metodo diagnostico utilizzato di routine per l’individuazione dei tumori nei forti fumatori. lung_cancerBasato sulla quantificazione di piccole molecole rilasciate nel sangue molto più dalle cellule tumorali che da quelle sane (i microRna), il test potrà essere utilizzato solo alla conclusione dello studio Cosmos 2 che, spiega Di Fiore, “deve dimostrare la stessa affidabilità del test in più ospedali. Dopo di che, penso fra un anno e mezzo o due anni, lo proporremo a tutti”.

Lo stesso approccio è in corso di sperimentazione anche per la diagnosi del tumore al seno. Tuttavia, secondo Di Fiore saranno necessari 4 o 5 anni prima di poterlo introdurre nella pratica clinica. Infatti mentre nel caso del tumore al polmone lo screening riguarda solo i forti fumatori, nel caso del tumore alla mammella interessa l’intera popolazione femminile. “Il lavoro di laboratorio – spiega Di Fiore – è molto più esteso”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi