Papilloma virus: trovata protein…

Sviluppato un inibitore i…

Scleroderma: nuovi criteri di cl…

Per la prima volta dal 19…

Parkinson attivato 'in vitro' pe…

[caption id="attachment_1…

Psoriasi: tra i fattori di risch…

I ricercatori del Brigham…

Conoscere i reni: analisi del sa…

Reni, questi sconosciuti.…

Al via sperimentazione vaccino a…

Al via la prima fase del …

Ketamina: molecola con poteri a…

[caption id="attachment_8…

Contraccezione d'emergenza, dall…

“I ginecologi facciano …

I lipidi nel sangue associati a …

[caption id="attachment_8…

Alzheimer: uno dei primi segni è…

Gli individui hanno piu' …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Scleroderma: nuovi criteri di classificazione e diagnosi precoce

Per la prima volta dal 1980 lo scleroderma ha dei nuovi criteri di classificazione, che permetteranno di avere diagnosi piu’ precoci e trattamenti mirati.


A metterle a punto e’ stata una commissione congiunta di societa’ scientifiche europee e statunitensi, che li hanno pubblicati su ‘Arthritis and Rheumatism’. Lo scleroderma e’ una malattia rara del tessuto connettivo che determina un ispessimento di tutti i tessuti a causa dell’accumulo di collagene.

sclerodermia

sclerodermia

“C’era bisogno di una migliore classificazione – scrivono gli autori – perche’ i vecchi criteri non erano abbastanza sensibili per identificare i pazienti con la malattia allo stadio iniziale”. Ora ad esempio un ispessimento della pelle della parte mediale delle dita e’ sufficiente per una diagnosi. I criteri sono stati testati su veri pazienti, e la loro accuratezza e’ risultata del 90 per cento rispetto al 75 di quelli precedenti.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x