Supermolecole di DNA che diventa…

Ricercatori della Statale…

Nessun ricordo è mai definitivam…

[caption id="attachme…

SI APRE DOMANI A MILANO IL 16° C…

“Pensare fuori dagli …

Balbuzie: identificati tre geni …

[caption id="attachment_5…

Linfonodi ingrossati nei bambini…

I linfonodi ingrossati (l…

Ricercatori europei sviluppano t…

[caption id="attachme…

Giornata Mondiale Sclerosi Multi…

Roma, 24 maggio 2016 – In…

Cellule adulte con caratteristic…

I ricercatori del Diparti…

Gravidanza: quali sono le armi c…

Basta seguire poche norme…

SLA: una proteina anomala che si…

Scoperta una proteina ano…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Scleroderma: nuovi criteri di classificazione e diagnosi precoce

Per la prima volta dal 1980 lo scleroderma ha dei nuovi criteri di classificazione, che permetteranno di avere diagnosi piu’ precoci e trattamenti mirati.


A metterle a punto e’ stata una commissione congiunta di societa’ scientifiche europee e statunitensi, che li hanno pubblicati su ‘Arthritis and Rheumatism’. Lo scleroderma e’ una malattia rara del tessuto connettivo che determina un ispessimento di tutti i tessuti a causa dell’accumulo di collagene.

sclerodermia

sclerodermia

“C’era bisogno di una migliore classificazione – scrivono gli autori – perche’ i vecchi criteri non erano abbastanza sensibili per identificare i pazienti con la malattia allo stadio iniziale”. Ora ad esempio un ispessimento della pelle della parte mediale delle dita e’ sufficiente per una diagnosi. I criteri sono stati testati su veri pazienti, e la loro accuratezza e’ risultata del 90 per cento rispetto al 75 di quelli precedenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi