AIDS: estratti dell'albero di Ne…

Estratti dell'albero del …

L'Alzheimer si propaga a livello…

[caption id="attachment_1…

Dolore: stop a FANS e COXIB nell…

Ridurre l’uso improprio d…

A Verona il primo test del Dna a…

Personal Genomics, spin-…

Tumori ai polmoni: nuove speranz…

Tumore al polmone, uno s…

Merck Serono sponsor ufficiale d…

  I progressi della ri…

Sclerosi multipla: concorre anch…

[caption id="attachment_7…

Farmaci di uso comune potrebbero…

Gli antidolorifici come l…

A PARUZZARO L’OPEN DAY “SALUTE D…

Il 22 ottobre screening g…

Riprodotte le cellule dei vasi s…

Un team di ricercatori de…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIDS: crescono di un terzo i casi tra adolescenti.

Negli ultimi dieci anni e’ cresciuto di un terzo il numero degli adolescenti che in tutto il mondo ha contratto il virus dell’Hiv.


Lo ha reso noto l’Organizzazione Mondiale della Sanita’, accusando le mancanze dei programmi di assistenza. ”Oltre due milioni di adolescenti di eta’ fra i 10 e i 19 anni vivono oggi con l’Hiv”, il 33% in piu’ rispetto al 2001, scrive l’Oms. ”Molti di loro non ricevono ne’ cure ne’ assistenza”. Nella regione del mondo piu’ colpita dall’Aids, l’Africa sub-sahariana, la maggior parte degli adolescenti colpiti sono ragazze che hanno avuto rapporti sessuali non protetti, spesso sotto costrizione. HIVIn Asia, al contrario, i piu’ colpiti sono i giovani tossicodipendenti. Dai dati dell’Oms, emerge inoltre che nel 2005 morirono 70 mila adolescenti di Aids, un numero salito a 104 mila sette anni piu’ tardi, anche se il numero dei decessi globali e’ sceso dai 2,3 milioni del 2005 agli 1,6 milioni del 2012.

Fra le misure richieste dall’agenzia saniatria dell’Onu, c’e’ la cancellazione dell’obbligo di permesso dei genitori per sottoporre un minore al test. Nell’Africa sub-sahariana si stima che solo il 10-15% dei giovani colpiti dal virus sia a conoscenza del suo stato.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!