Tumori colorettali: esperti gara…

Tra sostenibilita' delle …

Demenza: il test dei personaggi …

I primi segni che sta…

Fumo e sigarette: l'UE approva r…

Un disegno di legge per r…

Batteri resistenti: entro l'anno…

Entro un anno potrebbe e…

Italiani sedentari: sovrappeso u…

Sedentari, poco sportivi,…

Il fumo passivo pericoloso anche…

[caption id="attachment_8…

DA APRILE TUTTA L’ITALIA CORRE C…

Fino a luglio saranno 26 …

HIV: aumentano i casi di contagi…

Roma, 26 maggio 2014 – In…

Chemioterapia: così cicli anti-t…

Dimostrato per la prima…

Mele: i pediatri vigilano sull'a…

A Roma il 16 Febbraio 201…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Troppa televisione, in età pediatrica, rallenta lo sviluppo cognitivo dei bambini

I bambini in eta’ prescolare che hanno una tv nella loro stanza e sono esposti a molta televisione, anche in ‘sottofondo’, potrebbero vedere indebolita la loro capacita’ di comprendere i desideri e le credenze delle altre persone.


A dirlo, uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Communication, condotto da Amy Nathanson e colleghi ella Ohio State University, secondo cui troppa tv influisce sullo sviluppo cognitivo dei bimbi.   Per arrivare a queste conclusioni gli scienziati hanno condotto test e interviste su 107 bambini, e rispettivi genitori, per determinare la relazione fra l’esposizione pre-scolare alla televisione e la comprensione dei bambini degli stati mentali altrui, come i loro sentimenti, le cose in cui credevano, le intenzioni. Ai genitori e’ stato chiesto di riferire il numero di ore in cui il bambino era esposto alla tv, incluse quelle di sottofondo. Avere una tv in camera e essere piu’ esposti alla tv in sottofondo era collegato a una minore comprensione degli stati mentali. Una condizione che, tuttavia, poteva essere notevolmente migliorata se i genitori parlavano con i bambini dei programmi televisivi .

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x