TBC: individuate delle molecole …

Cellule che divorano se s…

Federsalus scende in campo contr…

FederSalus plaude l’azi…

Epilessia: si passa alle stamina…

Le persone affette dalla …

ALZHEIMER, UN NUOVO TEST LO INDI…

[caption id="attachment_1…

Un anticorpo monoclonale contro …

[caption id="attachment_6…

Parkinson: cellule staminali del…

Molti studi effettuati su…

Allarme “neuro-recessione”: il 6…

DAL 22 AL 25 OTTOBRE A TO…

comunicato stampa urologia andro…

Presentata in diretta…

Frutta e verdura in buone quanti…

Mangiare piu' frutta e ve…

L'intelligenza risiede in alcune…

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Legge 40: corte costituzionale fissata udienza per l’8 aprile

E’ stata fissata per lunedì 8 aprile 2014 l’udienza pubblica in seguito alla quale la Corte costituzionale si pronuncerà su due dei punti più controversi della legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita: il no alla fecondazione eterologa e il divieto di ricerca scientifica sperimentale sugli embrioni.

La questione di legittimità costituzionale relativa al divieto di donazione di gameti – su cui la Corte costituzionale si era già pronunciata nel settembre 2012 senza però giungere a una decisione sul merito – è stata sollevata nell’aprile scorso dai tribunali di Milano, Firenze e di Catania, che a breve distanza l’uno dall’altro hanno ritenuto persistere il contrasto tra il divieto previsto dalla legge e alcuni principi costituzionali fondamentali della persona e della coppia.fecondazione
E’ stata invece sollevata dal solo tribunale di Firenze, un anno fa, la questione di legittimità costituzionale riguardante il divieto di svolgere attività di ricerca scientifica sperimentale sugli embrioni.

Un’iniziativa che Vox – L’Osservatorio italiano sui diritti – riferisce Marilisa D’Amico, professore ordinario in Diritto costituzionale dell’università degli Studi di Milano, avvocato e tra le anime dell’associazione – ha sostenuto depositando nel luglio di quest’anno apposito atto di intervento.

Archivi