Dal CNR il ClopHensor, il biosen…

[caption id="attachment_8…

Codeina: evitarla nella cura del…

Il comitato per la Farmac…

Glioblastoma: nuove speranze arr…

Nuove speranze arrivano d…

Sedentarietà: gli esperti FMSI c…

Fare riconoscere al minis…

Obesità infantile: un gene manca…

Un 'buco' nel Dna puo' sc…

Ri-legittimato il "punto G" femm…

Una ricerca che dura da 5…

Molecola per annientare masse tu…

Due studiosi di Urbino ha…

Nuove terapie per la cura dei tu…

Roma, 3 nov - ''Nuovi far…

Un nuovo stent a rilascio di far…

Al 7° Summit internaziona…

Tumori: migliora la sopravvivenz…

I 5 big killer, i tumori …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro Ovarico: diagnosticabile dal calore del sangue

E’ possibile rilevare la presenza o l’assenza di cancro dell’utero attraverso la valutazione del calore del sangue di una persona, il cosiddetto termogramma del plasma.


La scoperta e’ di un nuovo studio condotto da Nichola Garbett della University of Louisville pubblicato sulla rivista Plos One. “Il test costituisce una alternativa piu’ conveniente e meno invasiva per il rilevamento e la determinazione della stadiazione del cancro del collo dell’utero”, ha spiegato Garbett.  Per generare un termogramma del plasma, si “fonde” un campione di plasma sanguigno per produrre una firma unica che indica lo stato di salute individuale. “Impronta” che rappresenta le maggiori proteine del plasma, misurate dal Differential Scanning Calorimetry (DSC). I risultati della ricerca hanno dimostrato che il profilo del termogramma varia quando una persona e’ affetta o meno dalla malattia. Il test richiede solo un semplice prelievo di sangue e permette di identificare anche le diverse risposte ai trattamenti contro il cancro.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi