SLA: carotenoidi utili nella pre…

Una nuova ricerca suggeri…

Ciglia artificiali, sensori per …

Finanziato nell’ambito de…

Cancro: presentato al British Sc…

Cancro, potrebbe essere u…

LA CONSULTA SUL TABAGISMO FESTEG…

Roma - Il 10 gennaio 2005…

Le Società scientifiche della di…

TANTE LE CRITICITÀ E LE C…

Alzheimer: tre nuovi biomarker p…

Per la malattia di Alzhei…

Nevralgie del trigemino al Forla…

[caption id="attachment_1…

Lo sport migliora la potenza e l…

L'esercizio fisico contra…

L'uomo, la fertilità, ed il suo …

Anche gli uomini hanno un…

Fibrosi cistica: tessuto polmona…

Un tessuto polmonare colt…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabetologi: allarme diete “miracolose” ma tristemente letali

“Non vi fidate: non ci sono alternative all’insulina”. Sono sempre di più le soluzioni miracolistiche, in larga parte basate su diete drastiche – cibi crudi, diete alcaline, vegetariane o altro – che dilagano ormai nel web e sui giornali con la promessa di guarire in pochi giorni il diabete e di abbandonare le terapie farmacologiche, inclusa l’insulina.


“Questi metodi non solo non funzionano, ma mettono a rischio la vita”: l’allarme arriva dalle principali società scientifiche e professionali di Diabetologia e dalle associazioni delle persone. “Sono iniziative che ci preoccupano e che perentoriamente segnaliamo alle autorità sanitarie competenti affinché siano consapevoli di quanto di ingannevole e potenzialmente pericoloso viene pubblicamente diffuso e affinché intervengano presso l’opinione pubblica per eliminare procedure senza fondamento scientifico”, hanno scritto in una nota Diabete Italia, la Società Italiana di Diabetologia (SID) e l’Associazione Medici Diabetologi (AMD).

“Che la dieta sia uno dei cardini del trattamento del diabete non è una novità, anzi – scrivono i diabetologi -. Il problema nasce quando la terapia dietetica viene proposta come unica alternativa ai farmaci: questo rischia, infatti, di creare situazioni estremamente pericolose, soprattutto per le persone con diabete di tipo 1, che senza insulina possono rischiare la vita”.

Le società professionali e scientifiche raccomandano dunque di non sospendere la terapia insulinica in nessun caso e di contattare sempre il proprio medico prima di intraprendere una dieta di qualunque natura.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi