Calcoli alla colecisti, un probl…

Presso l’Azienda Ospeda…

Superbatterio in GB: è allarme c…

Il pericolo corre sul bu…

Distrofia Muscolare: riunione a …

I massimi esperti sulla …

Il legame tra osteoporosi e insu…

L’assottigliarsi delle os…

Osservatorioinfluenza.it si rinn…

Una sezione dettagliata s…

Ancora il latte materno, e testi…

Una donna, dopo aver rice…

Studio evidenzia legame tra prot…

Una ricerca innovativa da…

Smentita la "bufala" del batteri…

Anche Halomonas GFAJ-1, i…

Aggiornamento dei foglietti illu…

Roma, 7 maggio 2014 - “E’…

Sale: 9 italiani su 10 esagerano…

Un cucchiaino da te' in m…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fascite necrotizzante: batterio evoluto tra tanti batteri buoni

I batteri responsabili della mortale fascite necrotizzante, una malattia che consuma le carni, si sono in realta’ evoluti da altri microrganismi patogeni in grado di causare solo malattie minori.


Comprendere con precisione come questo microbo si e’ trasformato aiutera’ gli scienziati a capire meglio come sorge l’infezione e come si puo’ combattere. Lo studio dello Houston Methodist Research Institute in Texas e’ stato pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.necrosi I batteri conosciuti come Group A Streptococcus hanno attraversato quattro importanti mutazioni genetiche prima di trasformarsi nei temibili patogeni della fascite necrotizzante e di essere capaci di innescare una epidemia nei tardi anni Ottanta.

Gli scienziati hanno identificato la tossina che li ha resi mortali e svelato i passi finali che li hanno portati a diventare epidemici. Per la prima volta, spiegano i ricercatori, si sono compresi con precisione gli eventi genetici molecolari che hanno creato un nuovo patogeno che poi ha causato un’epidemia.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi