Progetto Athena scopre il segret…

Ricercatori del progetto …

Ingegneria dei tessuti: vene bio…

Scienziati americani hann…

Endometriosi: fino al 10% posson…

L'endometriosi è una pato…

I dati relativi all’impiego, in …

Milano, 29 ottobre 2013 –…

Farmaci tiroide: raccomandazioni…

'Fino a quando non sarann…

PSA e tumore alla prostata: occh…

Ogni anno in Italia si re…

Un disordine dell'orecchio potre…

Disordini dell'orecchio i…

Cattivo umore: non è sempre nega…

Essere scontrosi e di cat…

Neuroni: scoperto il meccanismo …

E' possibile produrre piu…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fascite necrotizzante: batterio evoluto tra tanti batteri buoni

I batteri responsabili della mortale fascite necrotizzante, una malattia che consuma le carni, si sono in realta’ evoluti da altri microrganismi patogeni in grado di causare solo malattie minori.


Comprendere con precisione come questo microbo si e’ trasformato aiutera’ gli scienziati a capire meglio come sorge l’infezione e come si puo’ combattere. Lo studio dello Houston Methodist Research Institute in Texas e’ stato pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.necrosi I batteri conosciuti come Group A Streptococcus hanno attraversato quattro importanti mutazioni genetiche prima di trasformarsi nei temibili patogeni della fascite necrotizzante e di essere capaci di innescare una epidemia nei tardi anni Ottanta.

Gli scienziati hanno identificato la tossina che li ha resi mortali e svelato i passi finali che li hanno portati a diventare epidemici. Per la prima volta, spiegano i ricercatori, si sono compresi con precisione gli eventi genetici molecolari che hanno creato un nuovo patogeno che poi ha causato un’epidemia.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!