L'ipotesi sull'origine genetica …

[caption id="attachment_9…

Approvato negli USA un nuovo far…

La Food and Drug Administ…

Metastasi ossee: l'inibizione di…

Ricercatori francesi hann…

Cervello: una sostanza chimica p…

Una sostanza chimica trov…

Il Governo Monti dice 'no' ai ri…

Roma, 21 dicembre 2012. R…

Anoressia: italiani spiegano per…

Meno materia grigia nell…

Progetto Salute e qualità della …

L’Università di Milano-Bi…

Il metodo della riabilitazione p…

L’innovativo approccio ri…

Tumori: inizio lavori congresso …

Oltre sei milioni di doll…

Inibitori gamma secretasi - usat…

[caption id="attachment_1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Il gesso del futuro, per le fratture, sarà in termoplastica

Non solo è più leggero del tradizionale gesso perché realizzato in termoplastica: il nuovo guanto curativo per le fratture sarebbe anche più efficace del normale gesso perché corredato di uno stimolatore che pulsa ultrasuoni che promette di ridurre i tempi di guarigione delle ossa fratturate fino al 38%.


Il nuovo dispositivo si chiama “Osteoid” ed è valso al suo progettista, il designer turco Deniz Karasahin, la vittoria del concorso internazionale “A Design Award and Competition”. termoplastica
Il calco in termoplastica risulta molto preciso perché realizzato tramite la scansione dell’arto interessato dalla frattura e, oltre a essere più leggero di un usuale gesso è anche più comodo perché può essere sfilato in qualsiasi momento.

Stando a quanto afferma l’ideatore, grazie allo stimolatore a ultrasuoni annesso il dispositivo sarebbe in grado di ridurre i tempi di guarigione di una frattura indossandolo anche solo per venti minuti al giorno.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x