Epatite B: arriva "Path B" perco…

Un viaggio in sei tappe p…

Linfonodi ingrossati nei bambini…

I linfonodi ingrossati (l…

Infarto: evento grave soprattutt…

L'entita' di un attacco d…

Diabete di tipo 2: infiammazione…

Potrebbe essere l'infiamm…

Prasugrel è il nuovo antiaggrega…

[caption id="attachme…

#Aneurisma cerebrale: primo inte…

- Primo intervento di ane…

La mappatura del genoma sul codi…

[caption id="attachment_8…

[Telethon]Cocktail di farmaci ef…

[caption id="attachment_7…

LA MEDICINA DIVENTA ARTE: UNA RI…

Il radiologo francese…

Donna tetraplegica riesce a coma…

Tetraplegica da 13 anni è…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Il gesso del futuro, per le fratture, sarà in termoplastica

Non solo è più leggero del tradizionale gesso perché realizzato in termoplastica: il nuovo guanto curativo per le fratture sarebbe anche più efficace del normale gesso perché corredato di uno stimolatore che pulsa ultrasuoni che promette di ridurre i tempi di guarigione delle ossa fratturate fino al 38%.


Il nuovo dispositivo si chiama “Osteoid” ed è valso al suo progettista, il designer turco Deniz Karasahin, la vittoria del concorso internazionale “A Design Award and Competition”. termoplastica
Il calco in termoplastica risulta molto preciso perché realizzato tramite la scansione dell’arto interessato dalla frattura e, oltre a essere più leggero di un usuale gesso è anche più comodo perché può essere sfilato in qualsiasi momento.

Stando a quanto afferma l’ideatore, grazie allo stimolatore a ultrasuoni annesso il dispositivo sarebbe in grado di ridurre i tempi di guarigione di una frattura indossandolo anche solo per venti minuti al giorno.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x