Cervello: scoperto un interrutto…

La corteccia prefrontale…

Dove va la Legge 38: a cinque an…

Milano, 20 marzo 2015 - “…

Genetica: approccio con un nuovo…

Una nuova ricerca statuni…

Il gene che non fa produrre "odo…

Non tutti hanno bisogno d…

Anticorpi artificiali: successo …

[caption id="attachment_8…

AIDS, Ensoli dice ad Adnkronos: …

(Adnkronos Salute) - Il v…

La dopamina e il ruolo chiave ne…

La dopamina sembra sv…

Presbiopia da correggere col las…

[caption id="attachment_9…

Un vaccino contro un'infezione m…

Un nuovo vaccino potrebbe…

Gli ormoni sessuali predetermina…

Analizzando la genesi del…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro alla prostata: nuovo agente terapeutico

Una nuova strategia terapeutica per il carcinoma della prostata resistente alla castrazione. La terapia, descritta da Arul Chinnaiyan (University of Michigan) sulla rivista Nature, punta su un composto chiamato JQ1.

L’agente riesce ad inibire la crescita del tumore nei modelli murini affetti dalla forma aggressiva di cancro alla prostata.Prostate_Cancer_cell
Se i risultati saranno confermati sull’uomo, il composto offrira’ un inedito metodo per curare il tumore alla prostata resistente alla castrazione.

La castrazione puo’ aiutare a gestire la malattia riducendo i livelli degli ormoni sessuali maschili che aiutano le vie di segnalazione che guidano la crescita tumorale. Ad ogni modo, il cancro puo’ diventare resistente al trattamento e gli uomini che lo sviluppano hanno una prognosi sfavorevole. Il JQ1 riesce efficientemente a colpire le linee cellulari del cancro alla prostata resistente alla castrazione con anomale segnalazioni dei recettori degli androgeni.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!