ASCO 2012: per i pazienti colpit…

Gli autori hanno concor…

Cervello: nessuna differenza tra…

Dimenticate la teoria sec…

Arresti cardiaci: possibile prev…

Dal Portogallo arriva una…

UNA BUONA RELAZIONE CON LA MAMMA…

Una ricerca dell'IRCCS "E…

Nuova tecnica di screening dell'…

[caption id="attachme…

Ricerca: torna in patria un cerv…

E' rientrato in Italia da…

Si può vivere con un solo emisfe…

[caption id="attachment…

Tumori: nuovi veri e attendibili…

Un nuovo marcatore in gr…

La consistenza ossea ereditata d…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

3.9 MILIONI DI BENEFICIARI IN EUROPA ENTRO IL 2016 GRAZIE AD UN PROGRAMMA CHE PROMUOVE UNO STILE DI VITA SANO E ATTIVO

epode27 Maggio 2013 – Oggi il network internazionale EPODE, il più grande network mondiale per la prevenzione dell’obesità, ha annunciato il lancio di un progetto innovativo per intensificare gli sforzi di prevenzione dell’obesità infantile in tutta Europa.

Il progetto OPEN garantirà a 11 iniziative locali un supporto mirato, volto a potenziare, entro il 2016, l’attività che svolgono per ridurre l’obesità infantile. L’obiettivo è di raggiungere quasi quattro milioni di persone in tutta Europa, compresi 975.000 bambini e adolescenti, con lo scopo di aiutare le persone e le comunità a realizzare e condurre uno stile di vita attivo e sano. In Europa, attualmente, un undicenne su tre è in sovrappeso o obeso.*

 

Durante i prossimi tre anni, il progetto OPEN opererà a fianco di programmi e iniziative in Belgio, Cipro, Estonia, Germania, Ungheria, Italia, Svezia, Francia, Grecia, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia e Spagna.

 

Molti di questi programmi fanno uso del modello EPODE, volto a prevenire l’obesità infantile attraverso l’implementazione, a livello locale, di programmi che portano allo sviluppo di regole ed abitudini quotidiane e di spazi dove i bambini possono godere di cibo sano, giocare e svolgere attività fisica.

 

Jean-Michel Borys, Direttore e Segretario Generale del Network Europeo di EPODE International Network (EIN) afferma: “In EPODE International Network crediamo che il modo più promettente di affrontare l’obesità infantile sia attraverso il coinvolgimento delle comunità locali, mobilitando tutti gli stakeholder della sfera pubblica e privata presenti sul territorio. Ecco perché negli ultimi vent’anni ci siamo focalizzati su trovare modi di far collaborare tutti i settori per la realizzazione di programmi locali in grado di creare una reale differenza nella vita delle famiglie che vi partecipano. Siamo felici di poter sostenere il progetto OPEN, aiutando così, entro il 2016, altre centinaia di migliaia di bambini a condurre una vita sana e attiva”.

 

Uno dei programmi che riceverà sostegno grazie al progetto OPEN è VIASANO in Belgio. VIASANO opera con attori locali in 16 città, aiutando i bambini tra i 3 e i 12 anni a sviluppare abitudini salutari e condurre una vita più sana. Da quando è stato lanciato nel 2007 il progetto VIASANO ha ridotto l’obesità infantile del 22% nelle città pilota del Belgio.

 

Mireille Roillet, Coordinatrice del Progetto VIASANO, spiega: “Siamo felicissimi di essere stati scelti per far parte del progetto OPEN. Attualmente lavoriamo in 18 città belghe, promuovendo l’importanza di uno stile di vita sano. Abbiamo già ottenuto risultati fantastici, ma partecipando al progetto OPEN saremo in grado di ampliare il nostro programma e di raggiungere un numero ancora maggiore di bambini, contribuendo a creare un cambiamento duraturo.”

 

Sophie Baelen, Coordinatrice del Progetto VIASANO a Mouscron, racconta: “Le azioni che conduciamo attraverso il programma VIASANO sono sempre molto ben accolte dal pubblico locale. Nelle scuole, i bambini ci conoscono bene, e si ricordano le cose che hanno imparato con noi; sono infatti contenti di poterci dire ‘Signora, oggi ho mangiato della frutta!’ Recentemente abbiamo organizzato una festa di quartiere per famiglie. Due scuole della zona hanno allestito degli stand sulle abitudini alimentari sane e l’attività fisica. Alla festa hanno partecipato diverse associazioni, condividendo informazioni e giocando con i partecipanti. Alla fine della giornata abbiamo offerto una cena sana e bilanciata per la gente del quartiere. E’ stata un’occasione importante, che ci ha permesso di entrare in contatto diretto con le famiglie del posto.”

 

Il progetto OPEN è co-finanziato da EPODE International Network grazie al supporto di The Coca-Cola Foundation. The Coca-Cola Foundation inoltre sostiene l’implementazione della metodologia EPODE in Europa attraverso una serie di altre donazioni.

 

E’ possibile avere maggiori informazioni su EPODE International Network e sul progetto OPEN attraverso questa infografica animata.

E, guardando la EPODE International Network case study.

 

 

-FINE-

 

Per ulteriori informazioni e maggiori dettagli sui singoli programmi EPODE International Network, contattare:

Hannah Finch – hfinch@epode-international-network.com

 

 

Note per i responsabili editoriali

 

EPODE International Network (EIN):

EPODE International Network (EIN) è il più grande network al mondo per la prevenzione dell’obesità, con oltre 37 membri in 25 paesi in tutto il mondo. La sua mission è sostenere programmi che coinvolgono le comunità locali volti a ridurre l’obesità infantile tramite strategie sostenibili a lungo termine. In Europa EPODE International Network ha già contribuito a ridurre l’obesità infantile del 10% nelle città pilota francesi, e del 22% nelle città pilota in Belgio. Tutti i progetti sponsorizzati da EIN sono valutati qualitativamente e quantitativamente in modo da misurarne l’avanzamento, l’impatto e trarne insegnamento. The Coca Cola Company è un partner sostenitore a livello globale.

 

Il modello  EPODE:

EPODE International Network promuove e applica il modello EPODE, lanciato nel 2004. Il modello EPODE affronta le complesse cause dell’obesità in quattro maniere: attraverso partnership pubblico-privato, impegno e supporto politico, tecniche di marketing sociale e evaluation. Scopo del modello EPODE è prevenire l’obesità infantile realizzando programmi a livello locale che danno vita a regole ed abitudini quotidiane e che creano spazi dove i bambini possono godere di cibo sano, giocare e svolgere attività fisica. Pur seguendo sempre i principi fondamentali di EPODE, il modello nell’implementazione viene adattato ai bisogni specifici della comunità a cui si rivolge. Il coordinatore locale del programma EPODE lavora e si interfaccia con tutti i membri della comunità in cui opera, per attuare iniziative che portino beneficio sul tutto il territorio.

 

The Coca-Cola Foundation

The Coca-Cola Company è stata il primo membro fondatore di EPODE International Network quando il network è nato nel 2011.  Attraverso The Coca-Cola Foundation, braccio filantropico globale di The Coca-Cola Company, l’azienda sponsorizza EPODE International Network con una donazione di $1,07 milioni a favore del progetto OPEN e con il supporto a numerosi altri programmi EPODE che vedo il coinvolgimenti di comunità locali in tutta Europa. Coca-Cola collabora con EIN tanto a livello europeo quanto a livello locale, contribuendo alla creazione di nuovi programmi e alla crescita delle iniziative esistenti. The Coca-Cola Company aderisce ai Principi di Partnership di EPODE International Network.

 

*http://www.euro.who.int/en/health-topics/noncommunicable-diseases/obesity/data-and-statistics

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!