La crescita dei neuroni motori c…

[caption id="attachment_9…

Medicina rigenerativa: rielabora…

L'ingegneria tissutal…

Scoperto enzima responsabile neo…

Una ricerca dell'Istituto…

Nanoparticelle d'oro per misurar…

Nel corso delle epidemie …

Il "medusoide", ultimo miracolo …

[youtube id="7X2evnhIbWs"…

LO EUROPEAN HYDRATION INSTITUTE …

Parma, 5 maggio 2014 – Lo…

Anomalie al midollo osseo e alle…

La carenza di sonno può c…

Scoperta una proteina che rallen…

Bloccando una proteina c…

Morbo di Parkinson: nuova cura c…

Una nuova terapia, che si…

Sindrome di Down: dalla natura u…

Uno studio biochimico del…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Malattie renali: camminare, semplice attività che migliora la salute dei pazienti

Le persone affette da malattie renali possono trarre grandi benefici dalla semplice attivita’ di camminare. Secondo un nuovo studio pubblicato sul ‘Clinical Journal of the American Society of Nephrology’, una normale camminata aiuta a prolungare le aspettative di vita e a ridurre il rischio di necessita’ di dialisi e trapianto di un rene.

L’inattivita’ fisica e’ particolarmente comune tra i pazienti con malattia renale cronica. Un’abitudine pericolosa, stando ai risultati della ricerca, per il benessere dei reni. Lo studio, condotto dal China Medical University Hospital, ha lavorato su un campione di 6.363 pazienti con malattia renale cronica di stadio da tre a cinque. L’eta’ media dei pazienti era 70 anni.
Durante il periodo di follow-up, i pazienti che hanno dichiarato di camminare spesso hanno avuto il 33 per cento in meno di probabilita’ di morire e il 21 per cento in meno di ricevere dialisi o trapianto di rene.

Piu’ hanno camminato, maggiore e’ stato il beneficio rispetto ai non camminatori. I pazienti che hanno camminato 1-2, 3-4, 5-6 o piu’ di sette volte a settimana hanno avuto il 17, il 28, il 58 e il 59 per cento di probabilita’ di morire in meno rispettivamente. E il 19, 27, 43 e 44 per cento in meno di probabilita’ di avere bisogno di dialisi o di trapianto.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi