Depressione: killer subdolo dell…

La depressione e' un kill…

I dermatologi ai pazienti con ps…

Più di un terzo dei pazie…

Le leggi che ritardano l’arrivo …

In Italia perdura la prat…

[Santanews]Dialisi peritoneale: …

[caption id="attachment_6…

Scoperta nuova molecola che bloc…

Il gruppo di Oncogenomica…

I telomeri: le nostre clessidre …

I telomeri sono le nostre…

Vaccino quadrivalente anti-HPV: …

Alti tassi di copertura v…

Stress e collera: i geni incidon…

Una nuova scoperta nel ca…

Ossa e cartilagine rigenerate gr…

In futuro le fratture oss…

Terapia anti TNF: l'UE approva i…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Mucca pazza, o Malattia di Creutzfeldt-Jakob, test individua il morbo

Un nuovo test del sangue ha mostrato di riuscire a evidenziare proteine malformate che sono legate alla forma umana del morbo della mucca pazza, la malattia di Creutzfeldt-Jakob (vCJD).


Gli scienziati hanno sviluppato un test ematico sperimentale che permette di cercare i prioni in campioni di sangue di persone e animali nei primissimi stadi della malattia, che sono asintomatici.- Lo studio e’ opera di Olivier Andreoletti della Scuola Veterinaria di Tolosa, Francia.  Gli esperimenti condotti hanno mostrato che la nuova tecnica diagnostica puo’ riconoscere la malattia in pecore infette e macachi privi di sintomi. I macachi sono considerati i migliori modelli animali per la vCJD negli umani.

I ricercatori hanno accertato che il test e’ in grado di riconoscere la presenza della malattia nel sangue poco dopo l’infezione iniziale, e molti anni prima dell’insorgenza dei primi sintomi della patologia anche esaminando piccolissime quantita’ di sangue, pari a 0,05 microlitri.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi