La placenta custodisce il segret…

[caption id="attachment_1…

Cellule "TRANS": uno scudo contr…

Una ricerca condotta a qu…

Giornata delle Malattie Rare: B…

Boehringer Ingelheim inve…

Nuovo pancreas nell'intestino de…

Creare un 'nuovo pancreas…

Melanoma: test del vaccino da "p…

Il tumore della pelle…

Nuova Valvola Per Il Trattamento…

Il nuovo sistema per l’im…

Smartphone: la nuova forma di as…

Una ricerca condotta all'…

Il test rapido per l'AIDS arriva…

L'esame sulla saliva potr…

Cellule staminali: spunta un nas…

E' spuntato un pezzetto d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Mucca pazza, o Malattia di Creutzfeldt-Jakob, test individua il morbo

Un nuovo test del sangue ha mostrato di riuscire a evidenziare proteine malformate che sono legate alla forma umana del morbo della mucca pazza, la malattia di Creutzfeldt-Jakob (vCJD).


Gli scienziati hanno sviluppato un test ematico sperimentale che permette di cercare i prioni in campioni di sangue di persone e animali nei primissimi stadi della malattia, che sono asintomatici.- Lo studio e’ opera di Olivier Andreoletti della Scuola Veterinaria di Tolosa, Francia.  Gli esperimenti condotti hanno mostrato che la nuova tecnica diagnostica puo’ riconoscere la malattia in pecore infette e macachi privi di sintomi. I macachi sono considerati i migliori modelli animali per la vCJD negli umani.

I ricercatori hanno accertato che il test e’ in grado di riconoscere la presenza della malattia nel sangue poco dopo l’infezione iniziale, e molti anni prima dell’insorgenza dei primi sintomi della patologia anche esaminando piccolissime quantita’ di sangue, pari a 0,05 microlitri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: