'Merenda con il leone': sensibil…

ALL’OSPEDALE SACCO SI FA …

Agenda per la prevenzione cardio…

Mangiar bene fa bene alla…

[CORDIS] Studio finanziato dall'…

[caption id="attachment_7…

[Comunicato Stampa]Dolore cronic…

Presentati i risultati de…

Se il maschio e' un 'gentleman' …

Fra gli "scooter d'acqua"…

Sentimentale, omosessuale o eter…

Che si tratti di uomini o…

Il gene Parkina per longevità e …

I moscerini della fru…

Mutazioni genetiche numerosi se …

I padri piu' anziani tend…

Test saliva rileva elementi canc…

Un nuovo test sulla saliv…

Il mouse del computer presto rim…

Un nuovo dispositivo svil…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Parkinson: scoperta nuova mutazione riconducibile al morbo

Un passo in avanti verso la comprensione delle cause del morbo di Parkinson a livello cellulare: un nuovo studio dell’Universita’ di Bristol ha scoperto che una mutazione genetica altera la capacita’ di trasportare le proteine correttamente all’interno delle cellule.


Essere affamati di queste proteine potrebbe essere parte dei motivi per cui il corpo perde cellule nervose nella parte del cervello responsabile della produzione della dopamina, sostanza chimica che aiuta a coordinare e controllare i movimenti del corpo. alzheimerLa mutazione in questione e’ quella del gene VPS35, nota per essere correlata al morbo di Parkinson ma il cui ruolo specifico non era stato finora rilevato. La ricerca, pubblicata sulla rivista Current Biology, offre importanti dettagli in piu’: la mutazione altera la capacita’ della cellula di trasportare un sotto-insieme cruciale di proteine alle destinazioni corrette.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi