Innovazione in campo nutrizional…

Il test genetico e l’inte…

Diabete: quali sono i legami con…

Ci sarebbe un legame tra …

Arriva il contraccettivo dei cin…

[caption id="attachment_8…

Il meccanismo che decide la fine…

I ricercatori del Sanford…

Carenza di ferro e anemia: nel m…

Diete sbagliate e disturb…

Il colore dei capelli 'estratto'…

E' possibile grazie all'i…

Il Consiglio di Stato conferma c…

Roma, 11 marzo 2013 - “Fa…

Cervello: la precarietà della ma…

L'instabilita' della …

Quando il dentista è in vacanza …

Dal dottor Marco Turc…

Scoprire e trattare l’intolleran…

Milano, 16 dicembre 2013 …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Parkinson: scoperta nuova mutazione riconducibile al morbo

Un passo in avanti verso la comprensione delle cause del morbo di Parkinson a livello cellulare: un nuovo studio dell’Universita’ di Bristol ha scoperto che una mutazione genetica altera la capacita’ di trasportare le proteine correttamente all’interno delle cellule.


Essere affamati di queste proteine potrebbe essere parte dei motivi per cui il corpo perde cellule nervose nella parte del cervello responsabile della produzione della dopamina, sostanza chimica che aiuta a coordinare e controllare i movimenti del corpo. alzheimerLa mutazione in questione e’ quella del gene VPS35, nota per essere correlata al morbo di Parkinson ma il cui ruolo specifico non era stato finora rilevato. La ricerca, pubblicata sulla rivista Current Biology, offre importanti dettagli in piu’: la mutazione altera la capacita’ della cellula di trasportare un sotto-insieme cruciale di proteine alle destinazioni corrette.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!