Tentazioni multicellulari dell'a…

La scoperta contribuisce …

Morti da "sangue infetto": ripar…

Roma, 10 luglio 2014. La …

Medulloblastoma: scoperte le mut…

E’ la neoplasia cerebrale…

Mielina: nuovo studio rileva com…

La scienza ha sinora ipot…

La dislessia si manifesta anche …

Il disturbo non riguarda …

Metodo Stamina, Nanni Costa, fuo…

I trattamenti con cellul…

Osteoporosi: scoperta una protei…

[caption id="attachme…

Allergie: occhio a quelle "nasco…

Per i pazienti allergici …

Degenerazione maculare senile: l…

Un uso regolare di aspiri…

Informatica usa come modello il …

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Materia grigia meglio conservata con alimentazione ricca di pesce

  Mangiare pesce al forno o grigliato almeno una volta alla settimana potrebbe aiutare a preservare alcune parti del cervello che sono maggiormente soggette a deteriorarsi con l’invecchiamento, secondo un piccolo studio recente.


Tac seguite sul cervello hanno dimostrato che le persone oltre i 65 anni di eta’ che avevano regolarmente mangiato pesce, avevano il 14 per cento di materia grigia in piu’ nelle regioni del cervello associate alla memoria e il 4 per cento in piu’ nelle aree associate alle funzioni cognitive, rispetto alle persone che non avevano consumato pesce regolarmente.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!