Altroconsumo: le nuove pillole a…

[caption id="attachme…

Emicrania: legata ad una mutazio…

Identificata una muta…

Diabete di tipo 2: la Commission…

·         Empagliflozin…

Allarme “neuro-recessione”: il 6…

DAL 22 AL 25 OTTOBRE A TO…

Cancro: identificata molecola ch…

Identificata una molecola…

Sindrome premestruale: il Ferro …

Assumere ferro potrebbe …

Addio agli occhiali con il laser…

Busto Arsizio (VA), giugn…

Terapia steroidea in artrite reu…

Il nuovo sistema a rilasc…

Infarto: un nuovo e sensibilissi…

La nuova metodica ha perm…

LILT: la solidarietà si veste di…

Giorgia Surina madrina de…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Organo di topo da cellule staminali coltivate in laboratorio

Per la prima volta dei ricercatori scozzesi sono riusciti a sviluppare un organo di topo utilizzando completamente delle cellule staminali coltivate in laboratorio.

Gli scienziati dell’Universita’ di Edimburgo hanno preso delle cellule di un embrione di topo e le hanno fatti ingrandire fino a trasformarle in timo, un organo del sistema immunitario che produce le cellule immunitarie chiamate linfociti T.
Questo timo ha poi svolto la propria funzione. E’ la prima volta che degli scienziati hanno messo a punto un organo vivente a partire da cellule create in laboratorio. E lo hanno fatto dopo essersi assicurati che il loro sviluppo non fosse incontrollato e rappresentasse il rischio di un cancro.
Si tratta di una importante tappa, ma per il capo dei ricercatori Rob Buckle “c’e’ ancora molto lavoro prima che questo possa essere utilizzato in modo sicuro e sotto ogni controllo per l’essere umano”.
Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista “Nature Cell Biology”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi