Il progetto Afya per un mondo li…

In occasione della Giorna…

[ASCO] Tumori della tiroide e de…

[caption id="attachment_7…

Carcinoma alla tiroide: nuove te…

L'agenzia del farmaco sta…

Pochi alimenti, i neuroni dell'i…

A differenza degli altri …

Milano all’avanguardia nel tratt…

Dottor Maurizio Cremona, …

Tumore al seno: secondo Veronesi…

''Siamo in una fase inter…

Nel giorno delle professioni i f…

Roma, 1° marzo 2012 - Il …

TAC: L'Ist. Tumori di Bari riduc…

L'Istituto Tumori di Bari…

Colesterolo: lo degrada un actin…

[caption id="attachment_7…

Chirurgia: non sempre per un men…

Uno studio dell'Universit…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Plasticità della pelle: individuata la proteina che mantiene le caratteristiche

Individuata la proteina ‘diapason’: sente quando le cellule vibrano in risposta ad uno stress meccanico e, per proteggerle, dona loro una maggiore plasticità.

Si chiama Atr, ed è la chiave per comprendere il meccanismo di diffusione delle metastasi e la resistenza alle cure di molti tumori alimentati dalle cellule staminali. La scoperta, pubblicata sulla rivista Cell, è frutto della ricerca condotta da Ifom (Istituto Firc di oncologia molecolare) e dall’Università di Milano con la collaborazione dell’Istituto di Meccanobiologia della National University di Singapore e con il Danish Cancer Society Research Centre di Copenhagen.Protein_structure La proteina Atr era già nota da tempo per il suo ruolo di sensore nei processi di riparazione del Dna: è infatti questa proteina che segnala il danno e attiva il ‘guardiano del genoma’, ossia pa proteina P53, che previene le mutazioni contrastando l’insorgenza dei tumori. ”Lavorando sulla proteina Atr da molti anni – spiega il coordinatore della ricerca, Marco Foiani, responsabile del Programma di Stabilità Genomica dell’Ifom – avevamo sempre l’impressione che rivestisse una qualche funzione nella cellula anche in condizioni normali, senza danno al Dna.

Applicando quindi delle tecniche di ingegneria, abbiamo notato che ogni volta che le nostre cellule subiscono uno stress meccanico, proveniente dal nucleo o dall’esterno della membrana, Atr è capace di avvertire come un diapason queste vibrazioni meccaniche e si attiva immediatamente posizionandosi sulle membrane nucleari e conferendo plasticità alla cellula per tutelarla dallo stress”.

La scoperta potrà avere importanti ricadute nella ricerca sui tumori. La modulazione della plasticità delle cellule, infatti, è cruciale nella diffusione delle metastasi tumorali. Ma non solo: la proteina Atr potrebbe essere responsabile della grande plasticità che caratterizza le cellule staminali. Il modo in cui viene attivata nelle staminali del cancro potrebbe essere all’origine dei tumori resistenti ai farmaci.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!