Spesa farmaceutica: non c’è equi…

Roma, 8 gennaio 2016 – “N…

Contraccettivi ormonali ma non o…

Contraccettivi ormonali n…

Un corso ECM FAD perché il farma…

Roma, 4 novembre 2014- E’…

Ebola: anticorpo sviluppato in l…

Scoperta una proteina rec…

Scoperta funzione antitumorale d…

Scoperta funzione antitum…

La cultura "di ferro" anti-anemi…

Le ragazze italiane a…

Equivalenti leva fondamentale pe…

La relazione annuale dell…

Il segreto della resistenza dell…

Secondo lo studio, sarebb…

Insufficienza pancreatica esocri…

[caption id="attachment_7…

Le centraline energetiche delle …

Nuove prove speriment…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Pneumococco: bambini e adolescenti portatori per l’85%

Ben il 50 per cento dei bambini in eta’ scolare e il 30-35 per cento degli adolescenti, pur vaccinato nel primo anno di vita, e’ portatore di alcuni sierotipi di pneumococco contenuti nei vaccini che avevano ricevuto.


Questo e’ uno dei dati emersi nel corso del 33esimo congresso di antibioticoterapia in eta’ pediatrica, che si conclude domani a Milano.  Questi dati “inducono a riaprire il problema – ha riferito Susanna Esposito, presidente della Societa’ Italiana di Infettivologia Pediatrica (Sitip) – della possibilita’ di diffusione di pneumococchi da parte del bambino in eta’ scolare e dell’adolescente anche senza fattori di rischio e, di conseguenza, dell’utilita’ di richiami di PCV13 anche al di la’ dei 5 anni”.

Nei soggetti di eta’ maggiore di 5 anni con patologie di base favorenti le infezioni pneumococciche, l’indicazione all’uso di PCV13 e’, invece, fortemente raccomandata considerando che la gran parte di questi soggetti e’ effettivamente a rischio piu’ elevato del normale di malattie pneumococciche.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!