Patologie cardiache: un amminoac…

Un molecola "sentinella" …

Emorragia subaracnoidea, fumo e …

Il fumo, la pressione alt…

Sindrome da deficit di attenzion…

La sindrome da deficit di…

Ansia: scoperta una sostanza dir…

[caption id="attachment_6…

Uso delle cellule staminali per …

Nel campo della Medicina …

Longevità: sono i telomeri a det…

Una  ricerca sul diamante…

Giuseppe Mele, presidente della …

I genitori di oggi guarda…

Scienziati mettono in guardia da…

Nuove scoperte fatte da u…

Fare rete per fare innovazione n…

Giovedì 22 settembre, per…

TBC: vicini alla realizzazione d…

Scoperto un nuovo po…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Un Vero Successo La Piece Teatrale “Un Segreto Da Condividere” Per Sensibilizzare La Popolazione Sul Carcinoma Prostatico

liltAl Martinitt di Milano l’iniziativa ha visto un teatro gremito e ha permesso di raccogliere fondi a sostegno delle iniziative di LILT ed Europauomo 

Milano, 26 novembre 2014 – Ha visto una grande partecipazione la rappresentazione teatrale “Un segreto da condividere” che si è svolta nei giorni scorsi a Milano, dando così il via alla campagna di sensibilizzazione sul vissuto del paziente con carcinoma prostatico promossa da Janssen, LILT ed Europauomo.

Grazie all’offerta libera dei cittadini presenti, il ricavato della serata sarà destinato alle attività di Europauomo e LILT nella lotta contro i tumori.

La diagnosi e la cura del tumore della prostata comportano per il paziente una serie di possibili difficoltà emotive legate alla gestione della patologia sul piano psicologico, sociale e relazionale. L’impatto della malattia è molto forte anche per i familiari del paziente e la corretta informazione e sensibilizzazione giocano un ruolo fondamentale nel modo in cui la patologia verrà affrontata.

Attraverso la piece teatrale, è stato così possibile raggiungere un ampio pubblico, coinvolgendolo con toni lievi, e conducendolo con delicatezza in un percorso di conoscenza del vissuto del paziente con tumore della prostata e delle reali problematiche che incontra nella quotidianità, quali per esempio il disagio di parlare della sua patologia anche con la famiglia e le difficoltà intrinseche nel rapporto con i diversi interlocutori, medici, infermieri ed istituzioni.

“La rappresentazione teatrale ha permesso di portare all’attenzione della gente un tema molto delicato e complesso, grazie al potere di un linguaggio insolito – afferma Massimo Scaccabarozzi, Presidente e Amministratore Delegato di Janssen Italia – Si tratta di una delle numerose iniziative che in questi anni hanno visto Janssen partner di autorevoli e prestigiose associazioni con l’intento di rendere migliore la vita dei nostri pazienti e delle loro famiglie nell’affrontare queste delicate patologie. L’impegno di Janssen – conclude Scaccabarozzi – prosegue in questa direzione.”

Organizzata in occasione della campagna Movember*, campagna di sensibilizzazione sul tumore della prostata, già attiva in molti Paesi anglofoni, l’iniziativa è promossa in Italia da Janssen, EuropaUomo e LILT, per la prima volta insieme per sensibilizzare l’opinione pubblica sul complesso vissuto emotivo, sociale e psicologico del paziente affetto da questa patologia.

La Campagna di sensibilizzazione prosegue nel 2015 con il coinvolgimento dei cittadini di altre città Italiane.

*Movember – Ogni anno nel mese di novembre, Movember è responsabile dello spuntare di simpatici baffi sulla faccia di milioni di uomini in tutto il mondo. Con i loro «M» (Moustache), queste persone si impegnano nella raccolta di fondi e nella sensibilizzazione sulle tematiche legate al cancro della prostata e dei testicoli e all’igiene mentale. Movember è un’organizzazione di beneficienza indipendente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: