Al via il 6° Congresso Nazionale…

Sarà Napoli (Hotel Royal …

Dipendenza da eroina: il segreto…

Un team di scienziati del…

Cancro al pancreas: un nuovo met…

Un nuovo test diagnos…

New not-so-sweet potato resists …

Researchers from Clem…

Chirurgia tiroidea: a rischio se…

I pazienti sottoposto a t…

[Cordis] Discriminazioni di eta'…

[caption id="attachment_6…

Un nuovo ruolo dei neutrofili ne…

La presenza nella milza d…

Tumori allo stomaco: l'incidenza…

A dimostrarlo sono divers…

Impensabili altri tagli alla San…

Roma 12 dicembre 2014 - A…

Tumore del polmone: pillola evit…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Vista: intervento risolutivo per posare per sempre nel cassetto gli occhiali

Un unico intervento per poter dire addio agli occhiali: al Centro Diagnostico Italiano di Milano (CDI) e’ disponibile un nuovo utilizzo del laser a femtosecondi che consente di correggere contemporaneamente due difetti della vista, presbiopia e miopia, ipermetropia o astigmatismo.


In questo modo il paziente non ha piu’ necessita’ degli occhiali, ne’ per vedere gli oggetti vicini ne’ quelli lontani. La tecnica verra’ presentata sabato presso il CDI con un intervento eseguito in diretta per gli specialisti, partecipanti al convegno: “Utilizzo del laser a femtosecondi con chirurgia in diretta: refrattiva, cataratta e video-retina” in programma presso il Centro.    “Grazie all’utilizzo del laser a femtosecondi – ha spiegato Edoardo Ligabue, responsabile dell’Oculistica del Centro Diagnostico Italiano – e’ possibile eseguire l’intervento in maniera totalmente automatizzata.

Inoltre, il laser a femtosecondi e’ il bisturi piu’ preciso al mondo: ha, infatti, una sensibilita’ nanometrica, pari cioe’ a un milionesimo di millimetro. La novita’ che presentiamo risiede nel correggere due difetti visivi contemporaneamente grazie al fatto che il laser interviene sulla superficie del centro della cornea per creare una sorta di ‘lente multifocale’, in modo da permettere la messa a fuoco durante la lettura senza dover utilizzare occhiali dedicati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi