Ricercatori di Potsdam ottengono…

[caption id="attachment_2…

Melanoma: associazione terapia n…

L'associazione delle ter…

20 anni di Teva in Italia: Cresc…

Un totale di 1.400 occupa…

Cervello: riscontrate anomalie i…

Il cervello di alcuni ado…

Scoperta l'azione riparatrice de…

[caption id="attachment_7…

Teva e Alcobra annunciano il pri…

- Il prodotto ha dimost…

A ciascun bambino il suo Natale

I consigli e le raccomand…

Carcinoma mammario: nuova soluzi…

Presentati i risultati d…

Evoluzione del cervello umano: i…

Sessanta geni, molti dei …

Alzheimer: una nuova proteina gu…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Carenza di vitamina D, potrebbe essere la causa della depressione stagionale

La carenza di vitamina D potrebbe avere un impatto sulla salute mentale.


Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori internazionale (University of Georgia College of Education, University of Pittsburgh e Queensland University of Technology in Australia), che ha trovato un legame tra il disturbo affettivo stagionale (Sad) e la mancanza di luce solare.vitamind2 Nello studio pubblicato sulla rivista ‘Medical Hypotheses’, gli studiosi hanno scoperto che la carenza di vitamina D e’ associata alla depressione stagionale. I ricercatori hanno condotto una revisione di oltre 100 articoli.

“Si stima che il disturbo affettivo stagionale interessa fino al 10 per cento della popolazione, a seconda della posizione geografica”, ha detto Alan Stewart della University of Georgia College of Education. “Le persone con Sad – ha aggiunto – hanno gli stessi sintomi ogni anno, che iniziano in autunno e durano per tutti i mesi invernali”.

Sulla base dei risultati dello studio, la vitamina D e’ un fattore che contribuisce alla depressione stagionale. “Crediamo che ci sono diverse ragioni per questo, tra cui la fluttuazione dei livelli di vitamina D nel corpo, in relazione diretta con la disponibilita’ stagionale della luce solare”. La vitamina D, secondo i ricercatori, e’ anche coinvolta nella produzione di serotonina e dopamina nel cervello, entrambe sostanze legate alla depressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: