Alimentazione: broccoli e maqui …

Si combatte a tavola la g…

Tessuto vascolare rigenerato con…

[caption id="attachme…

HIV, è caccia al virus grazie ad…

[caption id="attachment_1…

Un anticorpo monoclonale contro …

[caption id="attachment_6…

ALZHEIMER, UN NUOVO TEST LO INDI…

[caption id="attachment_1…

Congresso GISE: Medtronic e l'Ac…

Genova, 3 ottobre 2012 – …

Malattia di Huntington: la ricer…

Una ricerca condotta dall…

83° Congresso Nazionale della So…

Dall’ 83° Congresso Nazio…

Bambini e Antibiotici, sono semp…

L’Italia è tra i Paesi eu…

Fumo e cancro della prostata: co…

I fumatori hanno maggiori…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Carenza di vitamina D, potrebbe essere la causa della depressione stagionale

La carenza di vitamina D potrebbe avere un impatto sulla salute mentale.


Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori internazionale (University of Georgia College of Education, University of Pittsburgh e Queensland University of Technology in Australia), che ha trovato un legame tra il disturbo affettivo stagionale (Sad) e la mancanza di luce solare.vitamind2 Nello studio pubblicato sulla rivista ‘Medical Hypotheses’, gli studiosi hanno scoperto che la carenza di vitamina D e’ associata alla depressione stagionale. I ricercatori hanno condotto una revisione di oltre 100 articoli.

“Si stima che il disturbo affettivo stagionale interessa fino al 10 per cento della popolazione, a seconda della posizione geografica”, ha detto Alan Stewart della University of Georgia College of Education. “Le persone con Sad – ha aggiunto – hanno gli stessi sintomi ogni anno, che iniziano in autunno e durano per tutti i mesi invernali”.

Sulla base dei risultati dello studio, la vitamina D e’ un fattore che contribuisce alla depressione stagionale. “Crediamo che ci sono diverse ragioni per questo, tra cui la fluttuazione dei livelli di vitamina D nel corpo, in relazione diretta con la disponibilita’ stagionale della luce solare”. La vitamina D, secondo i ricercatori, e’ anche coinvolta nella produzione di serotonina e dopamina nel cervello, entrambe sostanze legate alla depressione.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi