MAL DI SCHIENA: ARRIVA “MINOSSE…

Mitologia classica e tecn…

Secondo gli psicologi depression…

"Nel nostro Paese si sta …

L’importanza della centralità de…

“Il dolore e la sofferenz…

AIDS: un antibiotico insieme a a…

[caption id="attachment_6…

Lo stress ossidativo e i geni - …

[caption id="attachment_9…

Tumore ovarico, i poteri di miR-…

Nei casi di tumore ovaric…

Pesticidi nelle falde freatiche:…

Messo a punto da un dotto…

Cloro in piscina: i medici estet…

Ritorna il gran caldo ed …

Anemia: una patologia da affront…

Nasce “Anemia Alli…

Predisposizione ai tumori: indiv…

Una mutazione genetica …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIDS: messa a punto una sostanza che inibisce il contagio

Messa a punto una sostanza in grado di inibire il virus dell’Hiv.


Lo ha annunciato un gruppo di ricercatori dello Scripps Research Institute, in California, in uno studio pubblicato sulla rivista Nature. I risultati ottenuti su esperimenti condotti sulle scimmie fanno ben sperare di riuscire a trovare una terapia efficace per l’uomo.HIV
In pratica, i ricercatori hanno modificato il Dna delle scimmie, in modo da creare una specie di “scudo” contro l’Hiv.
“Abbiamo sviluppato un inibitore molto potente e ad ampio spettro che agisce contro l’Hiv-1, il principale tipo di virus presente nel mondo e responsabile dell’Aids”, ha spiegato Michael Farzan, autore dello studio.

La sperimentazione, durata 34 settimane, ha permesso di osservare che le scimmie non si sono ammalate anche dopo aver ricevuto un’iniiezione con la versione del virus che provoca la malattia. E’ una specie di ‘vaccino di lunga vita’ che risulta efficace”, ha spiegato Farzan.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi