Procreazione assistita: il sì de…

Il Regno Unito potreb…

Quinto gusto, e i benefici sulla…

La possibilita' di gustar…

Malattie genetiche: il Danio rer…

Già ampiamente utilizzati…

Cellule staminali umane embriona…

La tecnica di produzi…

Gene della longevità: scoperta t…

Esiste un gene della lon…

Primi freddi e ossa fragili, la …

Autunno: i primi freddi r…

Prostata in laparoscopia: interv…

[caption id="attachment_7…

A Roma La Cura Laser Per La Pros…

1° Meeting Internazionale…

Vino e scienza: svelato il DNA d…

[caption id="attachment_6…

Tumori del fegato: grazie a viru…

C’è una nuova arma per id…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIDS: messa a punto una sostanza che inibisce il contagio

Messa a punto una sostanza in grado di inibire il virus dell’Hiv.


Lo ha annunciato un gruppo di ricercatori dello Scripps Research Institute, in California, in uno studio pubblicato sulla rivista Nature. I risultati ottenuti su esperimenti condotti sulle scimmie fanno ben sperare di riuscire a trovare una terapia efficace per l’uomo.HIV
In pratica, i ricercatori hanno modificato il Dna delle scimmie, in modo da creare una specie di “scudo” contro l’Hiv.
“Abbiamo sviluppato un inibitore molto potente e ad ampio spettro che agisce contro l’Hiv-1, il principale tipo di virus presente nel mondo e responsabile dell’Aids”, ha spiegato Michael Farzan, autore dello studio.

La sperimentazione, durata 34 settimane, ha permesso di osservare che le scimmie non si sono ammalate anche dopo aver ricevuto un’iniiezione con la versione del virus che provoca la malattia. E’ una specie di ‘vaccino di lunga vita’ che risulta efficace”, ha spiegato Farzan.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi