Tornano gli Stati Generali della…

Il 27 giugno si apre a Fi…

Pacemaker wireless: prove tecnic…

Un gruppo di scienziati d…

Alzheimer: si hanno tre molecole…

Grazie allo screening di …

Malattia di Parkinson: Messina s…

[caption id="attachm…

Bacillus cereus: ecco come, nel …

L'avvelenamento da cibo c…

Un collegamento tra il morbo di …

[caption id="attachment_1…

Corsa e movimento analoghi non a…

La corsa, anche su lunghe…

Dal liquido amniotico cellule st…

Uno studio pubblicato su…

Alcol e fumo: individuato l'enzi…

Fumatori e alcolisti potr…

Doping per massa muscolari: aspe…

Il doping 'gonfia' i …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIDS: messa a punto una sostanza che inibisce il contagio

Messa a punto una sostanza in grado di inibire il virus dell’Hiv.


Lo ha annunciato un gruppo di ricercatori dello Scripps Research Institute, in California, in uno studio pubblicato sulla rivista Nature. I risultati ottenuti su esperimenti condotti sulle scimmie fanno ben sperare di riuscire a trovare una terapia efficace per l’uomo.HIV
In pratica, i ricercatori hanno modificato il Dna delle scimmie, in modo da creare una specie di “scudo” contro l’Hiv.
“Abbiamo sviluppato un inibitore molto potente e ad ampio spettro che agisce contro l’Hiv-1, il principale tipo di virus presente nel mondo e responsabile dell’Aids”, ha spiegato Michael Farzan, autore dello studio.

La sperimentazione, durata 34 settimane, ha permesso di osservare che le scimmie non si sono ammalate anche dopo aver ricevuto un’iniiezione con la versione del virus che provoca la malattia. E’ una specie di ‘vaccino di lunga vita’ che risulta efficace”, ha spiegato Farzan.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!