Un pacemaker sottocutaneo per l'…

[caption id="attachment_7…

Epatite: minsalute, emergenza C

Nel nostro Paese c'e' "un…

L'organizzazione del cervello, s…

Una nuova tecnica di brai…

I bambini iniziano a sbadigliare…

I bimbi sbadigliano già q…

Caldo: dall'Euterococco alla zuc…

Estate è sinonimo di ma…

Meccanismo programmato di apopto…

[caption id="attachment_7…

Sindrome mielodisplastica (MDS) …

Dietro una rara malattia …

Eternit: perché è "killer".

Asbesto, asbestosi. Parol…

Linee di condotta per la profila…

Roma, 26 novembre 2013 –…

Huntington, scoperta la causa Nu…

(La Repubblica)Trovata a …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

L’industria farmaceutica italiana torna ad investire all’estero

pandrMilano, 6 luglio 2015 – L’italiana P&R ha acquisito il 20% di TRB Group, azienda svizzera operante a livello internazionale nel settore dei prodotti farmaceutici e dei dispositivi medici derivanti dall’acido ialuronico.


P&R holding è uno dei principali gruppi chimico-farmaceutici italiani, controllante, tra le altre, di Fidia Farmaceutici (società leader nella ricerca, sviluppo e produzione di acido ialuronico). Con l’acquisizione di una quota di TRB, il gruppo prosegue la politica di internazionalizzazione, uno dei principi fondanti di P&R, già presente in US, Kazakhstan, Germania e Spagna a cui si affiancheranno nell’anno in corso Russia, Dubai e KSA.

Attualmente P&R Impiega circa 2.000 dipendenti, incrementati del 22% negli ultimi 3 anni e distribuiti nei segmenti chimico e farmaceutico. Il gruppo genera un fatturato consolidato di circa 500 milioni di euro, di cui il 60% all’estero.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi