La pillola dei 5 giorni dopo dal…

Dal 2015 il farmaco potre…

Caldo: dall'Euterococco alla zuc…

Estate è sinonimo di ma…

Schizofrenia: studiato un possib…

Nel corso della ricerca s…

Chirurgia toracica video-assisti…

Presso il Centro Congre…

NATURE NEUROSCIENCE: Identificat…

Si aggiunge un tassello a…

Curcuma: studio sul potere rigen…

La nota spezia, già ogget…

Dal veleno di scorpioni, serpent…

Le loro tossine possono e…

Diabete: prevenirlo con i "batte…

I batteri intestinali, o …

Terapie oncologiche a misura di …

Un malato di cancro su 3 …

Ictus: alti livelli di tungsteno…

Nuove ricerche rivelano c…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

L’industria farmaceutica italiana torna ad investire all’estero

pandrMilano, 6 luglio 2015 – L’italiana P&R ha acquisito il 20% di TRB Group, azienda svizzera operante a livello internazionale nel settore dei prodotti farmaceutici e dei dispositivi medici derivanti dall’acido ialuronico.


P&R holding è uno dei principali gruppi chimico-farmaceutici italiani, controllante, tra le altre, di Fidia Farmaceutici (società leader nella ricerca, sviluppo e produzione di acido ialuronico). Con l’acquisizione di una quota di TRB, il gruppo prosegue la politica di internazionalizzazione, uno dei principi fondanti di P&R, già presente in US, Kazakhstan, Germania e Spagna a cui si affiancheranno nell’anno in corso Russia, Dubai e KSA.

Attualmente P&R Impiega circa 2.000 dipendenti, incrementati del 22% negli ultimi 3 anni e distribuiti nei segmenti chimico e farmaceutico. Il gruppo genera un fatturato consolidato di circa 500 milioni di euro, di cui il 60% all’estero.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!